Primi dettagli su A Way Out di Hazelight Studios

Introdotto da Patrick Soderlund, Executive Vice President presso EA Worldwide Studios, e mostrato con un breve trailer, A Way Out è uno story driven co-op game,  pensato e creato per essere giocato e vissuto principalmente in split screen con un amico. Amanti del gioco online non temete, la nuova proprietà intellettuale di Hazelight Studios può essere giocata interamente anche online.

Lo scopo dei videogiocatori sarà quello di riunire Vincent e Leo, i protagonisti del gioco, separati ed estranei, e di creare un’alchimia tra i due detenuti, con l’unico scopo di evadere di prigione.

Una questione di varietà

Durante tutto l’arco della presentazione una cosa Josef Fares, Director & Writer presso Hazelight Studios ci ha tenuto a precisare: in A Way Out non ci si annoierà mai! Se ad alcuni questa affermazione potrà sembrare un po’ spavalda, “cocky” come l’ha definita Josef sul palco, il gameplay trailer mostrato sembra confermare quando detto.

A Way Out - Hazelight Studios

Cut scene e giocato allo stesso tempo

Come potete vedere dall’immagine, all’interno del gioco si presenteranno anche situazioni dove un giocatore, in questo caso Leo, è libero di muoversi, mentre Vincent è nel bel mezzo di una cut scene. Ancora non è chiaro come e soprattutto se, i due giocatori potranno interagire anche durante queste fasi. Molto probabilmente verrà chiesto ad uno dei due giocatori di compiere una precisa azione al fine di influenzare il filmato dell’altro. Ma fino a conferme ufficiali da parte del team questa è soltanto un’ipotesi.

La varietà di gioco non finisce però qui. Gli scenari che si presenteranno ai giocatori potranno essere affrontati in differenti modi, non solo dal punto di vista della strategia ma anche dello stile di gioco. Il gioco alternerà infatti fasi di shooting a fasi stealth, buttando in mezzo anche qualche inseguimento adrenalinico. Sarà inoltre possibile cooperare per raggiungere un singolo obiettivo oppure agire di testa propria, cerando di raggiungerlo in due modi completamente differenti. La scelta è vostra.

Le carte in tavola per creare un gioco che permetta ad Hazelight Studios di compiere il salto di qualità ci sono tutte, non resta che vedere il gioco pad alla mano.

IlSabbipode

Amante dei viaggi e della fotografia, è un appassionato di film, serie tv e videogiochi. Cresciuto a pane, Tekken e Star Wars, dopo il diploma Scientifico con sperimentazione Tecnologica ha deciso di buttarsi nel "meraviglioso" mondo di Internet. Dopo quasi tre anni di esperienza nel mondo delle utility ha deciso di creare qualcosa di proprio.

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *