Corpo di mille balene, è arrivato Skull and Bones!

Cannoni, rum, pirati e piratesse! Skull and Bones è finalmente un gioco volto a soddisfare una grande porzione di pubblico, purtroppo spesso dimenticata. Nuovo prodotto della Ubisoft, sicuramente questo gioco non è passato inosservato all’E3 e non passerà inosservato nei mesi a seguire. Le aspettative sono alte, anche se pare non esserci nessun tipo di campagna in solitaria ne di storia.

L’era dei Coop

Assaltare le navi nemiche è decisamente più facile se a farlo si è in un’intera flotta. Questa è l’idea, non del tutto errata, che è passata negli studi di sviluppo della Ubisoft. Il gioco, infatti, sarà un’immenso open world, con rotte commerciali da assaltare e flotte rivali da sconfiggere. Come in ogni buon gioco sui pirati che si rispetti se, una volta sconfitta la preda, non si è più intenzionati a condividere il bottino come prevedevano gli accordi, si può sempre colpire gli ingenui alleati alle spalle e conquistare pure la loro parte.

Questa modalità di gioco, la coop, sarà di certo familiare a chi ha seguito l’E3, poiché sembra andare particolarmente di tendenza nell’ultimo periodo. Che sia un bene o un male non sta di certo a noi giudicare!

Skull and Bones: nave in fuga

L’influenza di Assassin’s Creed

Già ai tempi di Assassin’s Creed IV: Black Flag, il team di Ubisoft con sede a Singapore, stava portando avanti un esperimento. Sicuramente, avendo giocato una gran parte nella creazione del mondo piratesco di Blak Flag, la voglia di proseguire ed estendere il progetto era tanta. L’esperimento prevedeva di far scontrare con il sistema di Black Flag due giocatori che fossero capitani. “I risultati ci diedero speranza”, così commenta il produttore Arnaud Vaudour. “

Quella semplice esperienza, con nient’altro che due navi messe insieme nell’oceano, con tutta quella potenza di fuoco… Sapevamo già che qualcosa di grande ne sarebbe uscito.

Skull and Bones: assalto alla nave

“Pistaaaaaaaaa!!”

Il futuro di Skull and Bones

Il team Ubisoft ha già annunciato che ci saranno delle modalità PvP, con scenari e mappe costruite per l’occasione. All’E3 hanno già portato un assaggio di come sarà. Nel video sottostante si può vedere come ci siano due team diversi che si sfidano in un’area in cui è risaputo che venga attraversata da commercianti. Chi si aggiudica il bottino più cospicuo vince. Ma attenzione! perché tutto quell’oro nelle mani di pochi, può attirare altri pirati…

 

Fonte: Ubisoft

 

Valerio Ferrara

Nato con tastiera e mouse in mano, dedica la sua carriera al gaming e al marketing, laurendosi all'università di Milano-Bicocca. Esperto nell'ignorare le continue segnalazioni del "è bravo, ma non si impegna", decide di impegnarsi appieno nell'attività di perditempo, qualificandocisi a pieni voti.

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *