Beyond Good and Evil 2 è realtà

Sembrava impossibile, dopo tanto parlare, dubbi, fallimenti e incertezze, è stato finalmente annunciato all’E3 2017 il nuovo titolo della Ubisoft Montpellier: Beyond Good and Evil 2. Dopo il fallimento del primo capitolo, rilasciato nel 2003, causato dell’arretratezza delle tecnologie presenti in quel periodo che non potevano realizzare quel che aveva in mente il creatore Michel Ancel, ecco che ora abbiamo la possibilità di assistere a una rinascita del titolo.

La storia

Pare molto probabile che la trama di Beyond Good and Evil 2 sia il continuo del primo capitolo.

Ci troviamo catapultati su Sistema 3, un sistema che presto è diventato il centro di scambio dell’intera Via Lattea. A causa della repentina espansione economica, le aziende private hanno iniziato a mostrare un particolare interesse per quest’area della galassia a causa della sua vasta disponibilità di risorse preziose e di pianeti abitabili.

Le superpotenze della vecchia Terra, ovvero Cina e India continuano a controllare il processo di colonizzazione anche grazie al fatto che hanno creato in laboratorio una nuova razza per schiavizzarla. Questa nuova razza è un ibrido tra animali e uomini, una chimera disegnata per resistere e sopravvivere agli ambienti incredibilmente ostili dello spazio. A questi schiavi è interdetto l’accesso alle alte sfere della società o anche solo ai templi che hanno aiutato a costruire.

Questa situazione iniziale denota un disagio sociale che è pronto a sfociare in qualcosa di grosso. Quale che sia la trama effettiva del nuovo capitolo ancora non è chiaro.

beyond good and evil 2: wallpaper

Le novità

Ebbene, perché aspettare così tanto tempo dopo il lancio del primo capitolo? La ragione è presto spiegata: ci troviamo dinanzi ad un mondo di una vastità e complessità enormi. Si parte su un pianeta del sistema 3, con nessun membro dell’equipaggio e una piccola scialuppa spaziale. Non ci piace quel pianeta e lo vogliamo cambiare? Basta direzionarsi verso lo spazio e premere sull’acceleratore che ci ritroviamo subito sospesi nel vuoto a scegliere quale dei pianeti nelle vicinanze approcciare. Il tutto senza dover affrontare nemmeno un caricamento. Questo è il vero motivo della lunga pausa infertaci di Ubisoft Montpellier, l’attesa che le tecnologie attuali supportassero la loro ambiziosità.

beyond good and evil 2: concept art

“Siamo partiti molto dal concetto di futuro per strutturare questi semafori”

La data del rilascio è ancora un mistero, dato che il gioco è ancora in una fase di profonda sviluppazione. Il motivo dell’annuncio risiede nella gioia degli sviluppatori, felici finalmente di poter annunciare a tutti che il tanto atteso sequel di Beyond Good and Evil si poteva fare. Non mancheranno gli aggiornamenti lungo la strada e ci impegneremo sempre per tenervi aggiornati se dovesse sapersi qualcosa dai retroscena dello studio di sviluppo francese.

Intanto, ecco a voi una breve immersione in quel che sarà il mondo di Beyond Good and Evil 2. Buona visione!

 

Fonte: Ubisoft

Valerio Ferrara

Nato con tastiera e mouse in mano, dedica la sua carriera al gaming e al marketing, laurendosi all'università di Milano-Bicocca. Esperto nell'ignorare le continue segnalazioni del "è bravo, ma non si impegna", decide di impegnarsi appieno nell'attività di perditempo, qualificandocisi a pieni voti.

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *