Monster Hunter World: la caccia è aperta

Ed ecco che la Capcom ci delizia con il quinto titolo principale della saga. Monster Hunter World sarà disponibile nei primi mesi del 2018 e porterà con sé diverse novità alla serie. Il gioco, annunciato all’E3 2017, sarà disponibile per le piattaforme Playstation 4 e Xbox, con l’eccezione dei paesi Occidentali, dove sarà disponibile anche la versione per PC.

 Il gameplay

Monster Hunter: World è un Action RPG in terza persona ambientato in un mondo aperto ed interconnesso. Analogamente agli altri titoli della serie, siamo nei panni di un Cacciatore che viene ingaggiato da un gruppo di ricercatori. Le missioni possono variare dal “trova e uccidi” al “intrappola e porta alla base” a missioni di natura differente.

I mostri che andiamo cacciando fanno parte dell’ecosistema del mondo in cui ci troviamo e ognuno ha le sue particolarità. Spesso le missioni principali di caccia ci porteranno al dover uccidere creature giganti. Questi bestioni non sono facili ne veloci da uccidere e richiederanno tutte le nostre abilità, oltre alla conoscenza del territorio e alla familiarità con tutti gli strumenti che abbiamo a disposizione.

monster hunter world: in-game clip

Udito, vista e olfatto sono una parte fondamentale del gameplay. Spesso per affrontare una creatura avremo bisogno di attirarla verso una zona più favorevole e per farlo avremo accesso a diversi modi. Potremo scegliere la via più rischiosa e indossare un mantello strutturato apposta per attirare l’attenzione delle creature pericolose, oppure potremo scegliere una via più cauta e confonderci con l’ambiente e guidare la nostra preda tramite esche e suoni che posizioniamo lungo il percorso.

La grande innovazione rispetto ai capitoli precedenti è proprio il mondo open, che rende decisamente più difficile una fuga disperata. Dove prima bastava allontanarsi per cambiare zona ed essere fuori pericolo, ora le creature ci inseguono e starà a noi confondere le nostre tracce per scappare.

monster hunter world: panoramica isola

“Hey, sono qui! Mi vedete?”

Monster Hunter World: lo sviluppo

Dalle dichiarazione del produttore Ryozo Tsujimoto e del co-direttore Yuya Tokuda, Monster Hunter World sarà un sequel diretto della saga e si andrà ad inserire nella storia principale. Lo sviluppo del gioco è iniziato 3 anni prima del suo annuncio all’E3 2017. La parte principale dello sviluppo è stata dedicata a cosa era possibile ottenere ed implementare grazie allo sviluppo delle console e di nuove tecnologie.

Tsujimoto ha dichiarato che in questo nuovo capitolo volevano evitare l’isolamento delle zone che si avvertiva nei precedenti titoli. Per raggiungere questo scopo hanno sviluppato un intero ecosistema. L’intelligenza artificiale che controlla e gestisce le creature di questo universo è notevolmente più complessa rispetto agli episodi precedenti della serie. L’obiettivo è quello di far immergere il giocatore in un mondo interconnesso, dove l’ecosistema è tanto complesso quanto strutturato.

Fonte: Hub Monster Hunter

 

Valerio Ferrara

Nato con tastiera e mouse in mano, dedica la sua carriera al gaming e al marketing, laurendosi all'università di Milano-Bicocca. Esperto nell'ignorare le continue segnalazioni del "è bravo, ma non si impegna", decide di impegnarsi appieno nell'attività di perditempo, qualificandocisi a pieni voti.

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *