Recap EA Play 2019: il nuovo Star Wars riempie lo show

L’EA Play 2019 non è stato molto entusiasmante, sia per i pochi videogames presentati che per il loro spessore. Unica nota positiva dell’evento è stato Star Wars Jedi: Fallen Order, ma facciamo un veloce recap. In poco più di un’ora di conferenza Electronic Arts ha mostrato davvero poco. Dopo un’apertura con il botto il resto della conferenza è stato abbastanza piatto, privo di sorprese. La scaletta ha visto l’ingresso in scena della seconda stagione di Apex Legends, di Fifa 20, Malden NLF 20 e delle espansioni di Battlefield V e The Sims 4.

Star Wars come Uncharted

Il nuovo titolo di Star Wars sviluppato dai ragazzi di Respawn si è mostrato al pubblico con una demo molto vicina in quanto ad esplorazione alla fortunata serie di Uncharted. Ovviamente il paragone regge fino a che si rimane nell’ambito della componente esplorativa, perché fronte gameplay le influenze sono ben diverse. Se soffermandosi un secondo su quanto mostrato ci si rende conto della bontà del prodotto e delle sue potenzialità, lo stesso non si può dire per il primo impatto: abbastanza freddo, fin troppo vicino a decine di altri titoli.

A nostro modo di vedere forse lo spezzone di gameplay mostrato non era proprio l’ideale per il reveal del titolo. Stormtrooper usati come carne da macello e una difficoltà che in generale ci è sembrata tarata al ribasso hanno contribuito a creare un impatto poco significativo. Nonostante questo il combat system mostrato sembra essere alquanto profondo, e i poteri della forza ben variegati e amalgamati con le fasi platform e d’esplorazione.

Considerazioni e constatazioni a parte, sappiamo per certo che il titolo sarà un action story-driven ambientato tra Episodio 6 e 7, con una storia canonica curata con l’aiuto di Lucasfilm. Per quanto concerne la durata della campagna stando a quanto emerso dovremmo essere intorno alle 15 ore.

Come detto questa è stata l’unica vera sorpresa dell’EA Play 2019.

C’è altro?

Visto che stiamo facendo un recap sull’EA Play 2019, c’è altro oltre a Star Wars Jedi: Fallen Order, anche se non molto. Apex Legends, di cui trattiamo da lungo tempo con i nostri consigli su bug fix, ha debuttato all’E3 2019 con la stagione 2 nota come Battle Charge. Questa introdurrà dal 2 luglio un nuovo personaggio di supporto, Natalie “Wattson” Paquette, la quale “prenderà il controllo della battaglia creando barriere ad alto voltaggio e un traliccio che neutralizza gli attacchi, un vero shock per chiunque sottovaluti la sua pericolosità”.

Nel comunicato stampa pervenutoci da EA, c’è anche la nuova modalità Ranked 1.0, in cui i giocatori dovranno affrontare 6 prove con un livello di difficoltà sempre più alto. Il loot non mancherà, così come l’introduzione della nuova arma energetica L-STAR, dalla grande potenza ma facile al surriscaldamento. Concludiamo la parentesi Apex Legends – stagione 2 Battle Charge dicendovi che è in arrivo anche il Pass Battaglia “ricco di miglioramenti, ricompense, sfide speciali e skin Leggendarie, la possibilità di guadagnare Crafting Metals e tre nuove categorie”.

Riguardo a Fifa 20 e Malden NLF 20 c’è poco da dire: si rinnovano come ogni stagione proponendo nuovi giocatori e una grafica un po’ più curata. L’unica grande novità per quanto riguarda Fifa 20 è l’introduzione di una nuova modalità molto vicina al vecchio Fifa Street. The Sims 4: Vita da Isola vi coinvolgerà in una vacanza caraibica ovviamente in stile Sims. E nuovi campi di battaglia caratterizzeranno Battlefield V spostando i combattimenti su larga scala anche nel mare del Giappone.

Avatar

Videogiocatore, blogger, redattore, recensore, scrittore di fanfiction e... è tutto.

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.