Google Stadia Pro: contenuto e differenze con l’abbonamento base

Giugno è stato anche il mese di Google Stadia. Nel corso dell’E3 2019 il colosso di Mountain View ha puntato per la seconda volta i riflettori del mondo sulla sua nuova piattaforma di gaming in streaming, e lo ha fatto durante lo Stadia Connect, il primo evento post annuncio dedicato alla piattaforma. Gli abbonamenti del servizio sono stati uno dei focus della conferenza.

In questo articolo andremo a vedere cos’è Stadia Pro, quali sono i suoi contenuti e in cosa si differenzia dall’abbonamento base.

Google Stadia Pro

Partiamo dal prezzo, Stadia Pro si differenzia dall’abbonamento base in primo luogo per il prezzo di 9.99 € al mese. Se l’abbonamento standard è gratuito quello “Premium” è ovviamente a pagamento. Riguardo il contenuto ci sono delle importanti differenze fronte qualità video e audio ma non solo. Vediamole insieme.

Se da un lato l’abbonamento base mette gratuitamente a disposizione 60 fps e una risoluzione di 1080p, Google Stadia Pro sfrutta la base di frame per secondo per raggiungere una risoluzione di 4K. Parlando di comparto audio siamo davanti ad una qualità stereo (base) e un 5.1 doulby surround (Pro). Una bella differenza. Le differenze però non finiscono qui perché in più l’abbonamento Stadia Pro permette agli utenti il download gratuito di uno o più giochi al mese, a partire da Destiny 2, e la possibilità di accedere a tutta una serie di sconti esclusivi per acquistare i singoli giochi o i contenuti aggiuntivi.

Di seguito vi lasciamo uno screen dei due abbonamenti messi a confronto.

Credit: Google

Fatta questa breve panoramica è arrivato il momento del verdetto: Stadia Pro o abbonamento base? Oggi come oggi secondo noi sottoscrivere il servizio Pro non ha molto senso. Non ci sono esclusive sulla piattaforma e dato il grande punto interrogativo che circonda la stabilità del servizio in Italia, spendere 10 euro al mese per avere 4K e audio 5.1 sui titoli multipiattaforma secondo noi non ne vale la pena.

Fonte: Stadia.

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.