Xbox Game Pass: come funziona il servizio su console e PC

Il mondo del gaming si sta evolvendo e i servizi di gaming in streaming fanno parte di questa evoluzione. Microsoft è ormai da qualche anno che spinge con forza l’Xbox Game Pass, e senza timore alcune ci sentiamo di affermare che ad oggi e uno dei migliori se non il migliore servizio di gaming in streaming su piazza.

In questo articolo vi andremo dunque a spiegare come funziona il Game Pass su PC e console e come effettuare l’iscrizione.

Come funziona l’Xbox Game Pass

Come già detto il Game Pass è un servizio di gaming in streaming in abbonamento, ciò significa che dietro un costo mensile è possibile accedere, scaricare e giocare a tutti i titoli sui quali si riesce a mettere le mani “gratuitamente”. Vi diciamo subito che il catalogo è bello ampio.
Il Game Pass funziona in modo molto semplice, il servizio può essere sottoscritto su console, su PC (Windows) oppure su entrambe usufruendo di un abbonamento Premium. Una volta abbonati il Pass si rinnova in automatico a cadenza mensile o annuale, a seconda dell’abbonamento.

Nota: se siete in possesso di più profili su una sola console vi basterà sottoscrivere un singolo abbonamento per condividerlo in automatico con gli altri membri della famiglia.

Come iscriversi al Game Pass

Iscriversi al Game Pass è davvero semplice. Tre sono i requisiti necessari per portare a termine la procedura: un profilo Xbox, una carta di credito e una piattaforma, poco importa se PC o console. Ah il servizio può essere sottoscritto anche da mobile.

Una compilati i campi e inseriti i dati, se non vi siete mai iscritti prima, partiranno i 14 giorni di prova gratuita. Al termine di questo periodo il servizio si rinnoverà da solo. Se desiderate rimuovere il rinnovo in automatico vi lasciamo le istruzioni per farlo.

Ci teniamo a precisare che una volta disdetto o scaduto i giochi scaricati con il Pass non potranno più essere avviati.

Tipi di abbonamento

Come già accennato esistono due tipi di abbonamento, uno base ed uno Premium. Partiamo da quello base, che può essere sottoscritto o su console o su PC. Sebbene al momento i due abbonamenti abbiano un catalogo differente, questo perché il Game Pass per PC è al momento in fase beta, i due piani sono fondamentalmente identici. Attenzione però perché se deciderete di sottoscrivere l’abbonamento su Xbox One non potrete avviare i giochi su computer salvo non presentino la dicitura “Play Anywhere“. In questo caso anche se non sarete in possesso di un abbonamento per pc potrete comunque giocare.

Il discordo cambia un po’ quando si parla dell’abbonamento Premium, ovvero dell’Xbox Game Pass Ultimate. Sottoscrivendo l’Ultimate sarete in grado di usare il Game Pass prima di tutto sia su PC che su console, e in secondo luogo potrete beneficiare anche del Live Gold per giocare online su console, dato che è integrato nell’Ultimate.

Game Pass e Xbox Live Gold

Il tema del multiplayer è molto sentito oggigiorno, per questo motivo abbiamo deciso di dedicare a questo aspetto un paragrafo a sé stante. Se da un lato su PC non c’è assolutamente bisogno di essere abbonati all’Xbox Live Gold per giocare online ai titoli presenti sul Pass, dall’altro su console il discorso è differente. Senza il Live Gold su console non è possibile giocare online.

Detto questo è giusto chiarire due o tre cosette:

  • Per scaricare i giochi dal Pass non serve il Gold
  • Per giocare online ai giochi del Pass ci vuole il Gold.

Cosa succede però quando si sottoscrive un abbonamento Ultimate e si possiede già un abbonamento Live Gold attivo? Se questa dovesse essere la situazione che vi si è presentata davanti vi consigliamo di leggere l’articolo che gli abbiamo dedicato, nel quale spieghiamo tutto per filo e per segno.

Questo è tutto quello che dovete sapere su come funziona l’Xbox Game Pass, per qualsiasi domanda o dubbio vi invitiamo a scriverci nei commenti.

Fonte: Xbox.com

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.