La storia di Night City: dalla fondazione alle guerra delle Corporazioni

Night City è una città enorme, pulsante, magnifica a suo modo. Nello scorso articolo abbiamo visto i suoi distretti e le sue zone, abbiamo imparato ad orientarci in una città spaccata in due: da un lato le Mega Corporazioni e lo sfarzo, dall’altro le gang criminali e la povertà. Oggi toccheremo con mano la storia Night City, partendo dalla fondazione e dal suo fondatore fino ad arrivare a prima degli eventi di Cyberpunk 2077.

Richard Night e la fondazione

La storia di Night City è nata con Richard Night, un uomo d’affari profondamente scontento della sua esperienza nella gestione dei progetti edili per le corporazioni. Questo suo malcontento lo ha portato prima a fondare una sua compagnia, la Night International, poi a pianificare la costruzione di una città ideale in cui vivere. Night City.

Conosciuta in origine come Coronado City per via della sua posizione geografica, la città si trova infatti all’interno della baia di Del Coronado, quella che nel 2077 sarebbe poi diventata una delle peggiore città in cui vivere era in origine stata ideata per diventare una città utopica, il fiore all’occhiello del Paese dove crimine e povertà non esistono. Dopo il crollo di diverse Corporazioni nel ’92 alcune Mega Corporazioni come EBM, Arasaka e Petrochem iniziarono ad investire ingenti capitali nello sviluppo della città. Richard Night iniziò a comprare da Petrochem parte dei diritti e delle aree di terra situate intorno a Del Coronado, al fine di estendere la superficie della città.

Nel 1993 la costruzione della città era già incominciata, la baia era stata completamente dragata e la penisola superiore era stata estesa. I cittadini furono trasferiti in quella che avrebbe poi preso il nome di Old Downtown, la vecchia città bassa. Nel ’98 Richard Night morì senza riuscire a vedere il suo piano realizzato. La città cambiò nome e divenne Night City in suo onore. Da questo punto in avanti tutto iniziò a precipitare perché alla morte di Night iniziò la guerra per il potere.

Le guerre delle Corporazioni

La volontà delle Corporazioni era quella di imporsi sulle persone, il popolo questo non lo accettava. La forza di polizia, impotente contro i gruppi anarchici, non poté fare altro che assistere allo scoppio della guerra. Nel 2005 il popolo vinse temporaneamente il conflitto, le Corporazioni si ritirarono nei loro imponenti palazzi. Non era nel loro interesse governare la città, almeno non in quel momento.

Con l’inizio del conflitto per guadagnare lo scettro del comando la criminalità aumentò a dismisura, la città divenne incredibilmente violenta, le gang proliferavano. Nessuno sa con certezza se le Corporazioni abbiamo tentato di mediare con queste mafie, di certo c’è soltanto il fatto che per le Corps l’attività criminale era dannosa per gli affari. Tutto si concluse quando i paramilitari di Arasaka scesero in strada e fecero piazza pulita. La mafie vennero sconfitte.

Le marionette delle Corporazioni vennero inserite nel Governo, una volta piazzate tutte le pedine iniziò il processo di pulizia di Night City. La città doveva essere ricostruita dopo la guerra e per farlo il Governo e le Mega Corporazioni lasciarono indietro i più deboli e i poveri. I cittadini avevano l’obbligo di contribuire alla ricostruzione, coloro che non erano in grado di sobbarcarsi le spese finanziarie per sistemare le abitazioni perdevano la casa. Le case di migliaia di cittadini divennero le abitazioni dei membri e dei soldati delle Corporazioni, i cittadini più poveri vennero spinti ai margini della città.

La guerra però non finì con la sconfitta del popolo, gli scontri tra le Corporazioni proseguirono. A partire dal 2008 fino ad arrivare al 2020, anno in cui le guerre erano ormai un ricordo ben lontano, i piccoli conflitti si alternarono alle grandi guerre tra le Corps. Quattro furono in totale le Guerre delle Corporazioni, scontri combattuti in strada e in rete.

Oggi Night City è una città all’apparenza tranquilla, sorvegliata al centro e allo sbando in periferia. Le cicatrici di questi scontri però non se ne sono andate. Quella che una volta era conosciuta come Coronado City oggi è la peggior città in cui vivere.

Fonte: Wiki.

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.