Cyberpunk 2077: tre tipi di quest e conseguenze

Uno degli aspetti più importati di un gioco di ruolo sono le quest e CD Projekt RED questo lo sa bene. Parlando proprio di quest è emerso che Cyberpunk 2077 vanterà tre tipi distinti di missioni, e che queste avranno delle ripercussioni sul gioco. Ed è proprio intorno alle quest che abbiamo deciso di scrivere questo articolo.

Non una, non due ma tre tipi di quest

In una recente intervista pubblicata nel forum ufficiale di Cyberpunk 2077, il quest design coordinator Philipp Weber ha illuminato i fan svelando diversi dettagli sulle quest. Dalle precedenti esperienze con il mondo di The Witcher possiamo supporre che CD Projekt RED abbia evoluto le missioni di gioco ed è così: Cyberpunk 2077 avrà main quest, side quest e street quest (oltre alle short quest, cioè veri e propri cameo per arricchire l’esperienza di gioco).

La main quest è quella classica di ogni GDR. Il giocatore dovrà svolgere determinate missioni per arrivare alla fine di una trama, in questo caso non lineare. Le “missioni principali” dovrebbero essere quelle più grandi e articolate, benché lo stesso Weber abbia ammesso che le side quest di Cyberpunk 2077 “potranno essere più estese di una main quest”.

Side quests, best ones?

Restiamo in tema side quest. Le sorelle minori delle quest principali a quanto pare saranno il vero e proprio motore della trama, che ne determinerà le sfumature. Dove personaggi di un certo calibro incontrati in una side quest di pochi minuti potrebbero essere i protagonisti di una main quest molto più estesa. O ancora, un personaggio di una main quest potrebbe proseguire la sua storia in una missione secondaria: “per esempio, molto giocatori potrebbero non aver notato che le missioni principali del Bloody Baron in Wild Hunt si interrompono esattamente quando Geralt riceve le informazioni su Ciri, ma la storia del Barone continua come una (gigantesca) side quest. Sarà così anche per Cyberpunk 2077“, svela Weber.

Giocate tutte le missioni secondarie, ne varrà la pena” si lascia ancora scappare il quest design coordinator tra le molteplici righe dell’intervista. Così come lo stesso designer ha dichiarato che le street quest faranno parte di tutti quegli incarichi per far salire di reputazione V, come le caccie ai mostri di Geralt. Un esempio di una street quest possiamo averlo con la prima demo di Cyberpunk 2077 dove un certo gangsta Dexter DeShawn ci aveva ingaggiato come “fixer”.

Le street quest potrebbero cambiare in base allo stile di gioco; e Philipp Weber ammette di non sapere come si svolgeranno perché affidate all’Open World Team di Cybeprunk 2077. “All’uscita del gioco non vedo l’ora di provarle, perché sarò all’oscuro di ciò che succederà come ogni altro player“.

Philipp Weber_cyberpunk_2077_quest

Conseguenze!

Si potranno fallire le main e le side quest? Sì, ma anche no. In effetti uno dei punti cardine di un’esperienza GDR come si rispetti è quello della ramificazione della trama. Un Cybeprunk 2077 con missioni lineari e rigiocabili secondo uno schema non sarebbe assolutamente nei pensieri di CD Projekt RED.

Nell’intervista di Weber abbiamo infatti scoperto che le missioni potranno continuare anche con un fallimento del giocatore: “ci sono diverse conseguenze nella trama che posso venir fuori dal fallimento di una missione, ovviamente in base a quale tipo si sta affrontando. Nel nostro spirito c’è il fatto che non avremmo una schermata di ‘game over’, se non alla morte di V”.

“Questo si traduce”, prosegue Weber, “nel fatto che la quest continuerà anche se il giocatore dovesse fare un’enorme stupidata […] tutto ciò nei limiti del fattibile. Alcune missioni dovranno andare forse in un certo modo, anche se cerchiamo sempre di creare risvolti in modo logico con il maggior numero di conseguenze possibili mantenendoci sempre con i piedi per terra e bilanciando il tutto”.

Quello che è chiaro, limpido, è che le quest di Cyberpunk 2077 ci coinvolgeranno per tante di quelle ore di gioco che il rischio di non ricordarsi il calore del sole sulla pelle è alto quanto una montagna.

Fonte: Cyberpunk 2077 Official Forum

Role player, videogiocatore, blogger, redattore, recensore, scrittore di fanfiction e... è tutto.

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.