Microsoft Flight Simulator: Asobo Studio e la pre-alpha

Da quando il gioco è stato annunciato durante l’E3 2019 Xbox dello scorso giugno non sono emersi poi molti dettagli in merito al titolo. Ieri però vi abbiamo parlato di Asobo Studio, team francese che sta sviluppando Microsoft Flight Simulator. Da oggi in poi preparatevi perché tonnellate di nuove informazione e retroscena  sullo sviluppo stanno finalmente per arrivare.

Pre-alpha fuori Seattle

Gli Xbox Game Studios hanno finalmente deciso di far provare Microsoft Flight Simulator. Parliamo di un numero ristrettissimo di persone ma è già qualcosa. L’evento si è tenuto fuori Seattle, all’interno di un hangar, ed è stato diviso in due parti: la prima cloche alla mano e la seconda su un vero aereo.

Per evidenziare la bontà grafica della pre-alpha Microsoft ha voluto far prima testare la versione preliminare del gioco ad alcuni giornalisti selezionati per poi fargli fare lo stesso giro sul medesimo aereo provato in-game. Microsoft non solo ha avuto parecchio fegato nel fare un simile confronto, ma questo testimonia anche quanto la compagnia abbia fiducia nel progetto e in Asobo Studio.

Ma passiamo alla pre-alpha, al giocato.

Il provato

Stando ai colleghi di arstechnica, sito americano, Asobo ha messo in campo un engine fenomenale con un rendering a loro dire unico, che unisce sapientemente i dati satellitari, il machine-learning e la generazione procedurale. Stando a quanto raccontato, e non stentiamo a credere a queste parole, quanto mostrato risulta forse essere l’ambientazione su larga scala meglio riprodotta di sempre.

Paesaggi, alberi, case, nuvole e vento, tutto è stato riprodotto con un  realismo spaventoso. Stando a coloro che lo hanno provato è possibile persino pre-selezionare il meteo, scegliendo se volare con condizioni meteo fisse o dinamiche, con tanto di pattern del vento.

Ma torniamo al provato. Sebbene molte delle aree esplorate risultino complete, altre sono ancora in fase di costruzione o ottimizzazione. Da un lato il gioco presenta panorami ben definiti, punti chiave delle città riconoscibili e una flora credibile, dall’altra ha ancora edifici dal look generico e alberi poco dettagliati per esempio. Ciò significa che in questo momento il gioco è ancora nel pieno dello sviluppo.

Volo e feedback

Passiamo ora al feedback generale del gioco, colonna portante di un titolo simulativo. Stando a quanto dichiarato la resistenza dell’aria sull’abitacolo e la difficoltà nei movimenti erano quasi identici a quelli reali riscontrati poi durante la fase di volo. Che sia davvero così o una semplice suggestione, bisogna dire che la prova del gioco è stata effettuata con un Thrustmaster Pendular Rudder e un Saitek Pro Flight Yoke, non con due periferiche economiche.

Volendo fare un riassunto dell’esperienza vissuta dai colleghi di arstchnica, Microsoft Flight Simulator potrebbe potenzialmente essere il miglior gioco mai realizzato della serie, in arrivo finalmente su scala planetaria. Dalla riproduzione degli ambienti al feedback dai controlli, del vento e delle varie condizioni meteo, Microsoft Flight Simulator è un gioco in fase di sviluppo che richiede ancora del tempo prima di poter essere pubblicato. Un gioco inoltre che necessita di un supporto pluriennale per esprimere il suo enorme potenziale.

Fonte: arstechnica

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.