Ellie potrà morire in The Last of Us: Part II?

Non è di certo una novità videoludica veder morire un personaggio chiave della trama. Tuttavia è raro vedere una protagonista gestita dal giocatore a rischio di permadeath. Secondo il game director Neil Druckmann “la vita di tutti sarà a rischio” in The Last of Us: Part II. Non va esclusa la morte di Ellie. La protagonista potrà quindi morire?

Ellie fai attenzione

Secondo il sopracitato Druckmann, già game director di Uncharted 4, ogni personaggio di The Last of Us: Part II sarà a rischio di morte. “Vogliamo farvi comprendere il fatto che ognuno dei nostri personaggi è vulnerabile, che può scomparire dalla storia e che la sua vita è a rischio in ogni momento. Questo è estremamente importante per noi di Naughty Dog. Perfino il personaggio che guiderete in The Last of Us: Part II, cioè Ellie, potrà scomparire definitivamente. Così come Joel o Dina”. Non si parla quindi una morte da rinascita all’ultimo checkpoint.

Nel recente trailer mostrato allo State of Play di Sony, di cui vi consigliamo la nostra analisi, a un certo punto Dina scompare. Si vede una sequenza di immagini in cui la stessa Ellie viene catturata e messa fuori gioco da degli individui sconosciuti. Durante la sequenza lei chiede loro pietà, poi uno sparo in sottofondo. Il buio. Che sia l’esecuzione di Dina? La scintilla che ha innescato la vendetta di Ellie su tutto e tutti?

Morire per amore

È plausibile. La compagna di Ellie muore scatenandone l’ira, e Joel appare a fine trailer vivo e vegeto pronto a dare man forte alla figlia. “Dina sarà presente nelle prime battute di gioco”, spiega Neil Druckmann, “perché vogliamo mostrare un aspetto più spensierato della vita di Ellie, che nonostante tutto si può permettere di flirtare con Dina in un mondo fatto di violenza e brutalità. Ma questo è solo uno degli spaccati emotivi che vedrete della nostra protagonista”.

“Il fatto è che volgiamo rispettare queste figure della vita di Ellie, nel modo più appropriato e non eliminarle in base all’orientamento sessuale o background come qualcuno potrebbe pensare” lasciando spazio a una classica eroina dei videogames con la sua dolce metà etero, prosegue Druckmann.

Ricordiamo tuttavia che The Last of Us: Part II sarà comunque un titolo story-driven, con una trama ben definita. Colpi di scena e imprevisti potrebbero rendere l’esperienza di gioco emozionante, “in una trama molto più complessa e ambiziosa del primo The Last of Us”. Il fatto che il game director abbia dichiarato che “tutti rischiano la vita”, anche Ellie, può farci immaginare scenari del tutto inaspettati come quello in cui Ellie tenta di uccidere Joel. La morte di Ellie potrebbe inoltre portare Joel in una fantomatica Part III a cercare vendetta.

Fonte: Telegraph

Role player, videogiocatore, blogger, redattore, recensore, scrittore di fanfiction e... è tutto.

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.