Cosa fare se Nintendo Switch si blocca

Stiamo giocando con la nostra Nintendo Switch con un gioco che ci sta appassionando (anche se di tanto in tanto bisogna anche fare una sosta). All’improvviso, però, qualcosa va storto e la tua console si blocca o addirittura smette di funzionare. Ci si chiede immediatamente cosa fare, e la prima cosa che ti consigliamo di fare è mantenere la calma e non farsi prendere dal panico. In fondo stiamo parlando di macchine, sono cose che possono capitare.

Ci sono comunque alcuni passaggi da seguire, perché il blocco o l’interruzione del funzionamento della tua Nintendo Switch può essere dovuto a diverse motivazioni. Non puoi essere sicuro del motivo per cui la console si blocca, fino a quando non andrai a verificare ogni singolo passo che ti viene consigliato di fare. E soprattutto, per tornare a farla funzionare non si deve fare nessuna mossa avventata, altrimenti rischiamo di romperla.

Andiamo dunque a vedere quali sono le opzioni e le conseguenti soluzioni per far tornare a funzionare la tua Nintendo Switch.

Nintendo Switch bloccata?

Il primo dubbio che viene quando la Nintendo Switch non funziona più o si è bloccata su una schermata per diversi secondi, è se la console si sia effettivamente bloccata. Un qualsiasi malfunzionamento può capitare, pertanto andiamo a vedere cosa si può fare per porre rimedio a questo problema, che non è poi così desueto.

Il consiglio “ufficiale” che viene dato in questi casi (e che potrai trovare anche sulla guida ufficiale diffusa da Nintendo) per sbloccare il Nintendo Switch bloccato, è quello di tenere premuto il tasto Power per 12 secondi consecutivi. In questo caso, la console riceverà l’impulso del pulsante premuto e si spegnerà da sola. Dopodiché dovrai riaccenderla per vedere se effettivamente si trattava di un blocco temporaneo.

Verifica il funzionamento delle componenti

Se invece la console non si è bloccata ma ha smesso comunque di funzionare, o di ricevere gli impulsi, potrebbe essere emerso un problema a uno o più componenti della tua Nintendo Switch. Potrebbe trattarsi di un malfunzionamento del controller che non viene riconosciuto e quindi viene usato “a vuoto”, oppure il problema potrebbe risiedere nello slot della scheda di gioco o quello della microSD.

Nel primo caso, quello relativo al controller, dovrai semplicemente verificare che questi siano collegati in maniera corretta alla console, o che comunque siano sincronizzati. Nel caso nel abbia un secondo vi consigliamo di staccare quello che presumete sia guasto e attaccare il secondo, in questo modo potrete provare il suo effettivo stato. Per quanto riguarda sia lo slot della scheda di gioco che quello della microSD, l’unico rimedio possibile è quello di adoperare un panno soffice e asciutto che ti consenta di rimuovere lo sporco dalle slot. Mi raccomando, posizionate il panno al centro del disco e con un movimento deciso ma gentile spostatelo in linea retta verso l’esterno. Pulire il disco seguendo la sua linea e girando in senso orario o antiorario serve a poco, lo sporco rimane lì dove si trova.

Ovviamente in entrambi i casi dovrai effettuare questa operazione con la massima cautela, altrimenti rischi di danneggiare in maniera definitiva la slot e di mandare tutto a monte. Per qualsiasi domanda, come sempre, siamo a completa disposizione. Per tutte le altre news legate al mondo Nintendo vi invitiamo a visitare la pagina dedicata.

Fonte: Nintendo.

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.