Flight Simulator userà l’adaptive streaming

Microsoft Flight Simulator utilizzerà l’adaptive streaming per venire incontro ai giocatori. Il gioco messo in piedi dai ragazzi di Asobo Studio visivamente è qualcosa di ineccepibile. Il team di Bordeaux ha messo insieme un open world su scala mondiale, utilizzando dati satellitari e generazione procedurale, ma tutta questa quantità di dati come impatta sui giocatori? Che configurazione del computer e che linea internet sono necessari per farlo girare?

Streaming dati adattivo

Se da un lato non sappiamo ancora cosa rispondervi in merito ai requisiti minimi, anche perché Asobo non si è ancora sbottonata in merito, dall’altra sono emerse interessanti informazioni circa la gestione dei dati in real time. Si perché nonostante sia presente una funziona offline per giocare, normalmente è necessario essere connessi a Internet per avviare Microsoft Flight Simulator. E grazie a l’adaptive streaming Flight Simulator è in grado di gestire il rendering in tempo reale in base alla qualità della connessione disponibile.

Ma andiamo un po’ più a fondo alla questione.

Impatto sulla connessione

Cosa succede quindi se non ho una buona connessione disponibile? E nel caso in cui invece non possedessi proprio una linea Internet?

Partiamo dalla prima domanda: nel caso in cui la connessione sia altalenante o scarsa, il gioco, misurando in tempo reale lo stato della vostra connessione, è in grado di aprire o chiudere il rubinetto della definizione. Passateci il paragone. In questo modo non si corre il rischio di vedere la propria sessione interrotta.

Per quanto riguarda invece la seconda domanda: se la vostra connessione (non per colpa vostra capiamoci) fosse rimasta al Neolitico, Asobo ha introdotto l’offline mode. Ora, nel precedente paragrafo vi abbiamo lasciato il link all’articolo dedicato, che vi consigliamo di leggere, nonostante questo vediamo brevemente come funziona. In assenza di connessione il gioco mette a disposizione una quantità di dati ragionevole per poter avviare il gioco e godere dell’esperienza simulativa, ciò che però fa la differenza è la possibilità di gestire la cache. Grazie all’apposita funzione è possibile selezionare un’area o più desiderate e immagazzinarle nella memoria del vostro computer, in modo da avere la stessa qualità grafica che è possibile ottenere online anche offline.

Microsoft Flight Simulator punta dunque all’accessibilità, sia dal punto di vista del gameplay che dal mero accesso al titolo, il tutto senza ovviamente dimenticarsi dei puristi del genere e delle loro esigenze.

Fonte

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.