Xbox Game Studios: assunti più di 150 sviluppatori

Microsoft e Xbox si stanno preparando per la nuova generazione di console. Dopo aver acquisito più di 7 nuovi team di sviluppo nell’arco di un solo anno, e aver completamente rifondato gli ormai ex Microsoft Studios, ora chiamati Xbox Game Studios, Phil Spencer e soci stanno lentamente ma con costanza compiendo il passo successivo: espandere le software house first party Xbox.

Verso la next-gen

L’obiettivo del colosso di Redmond non è uno soltanto, l’intento è ovviamente quello di migliorare l’organico di ogni team per alzare l’asticella in termini di qualità, contenutistica e grafica. Tuttavia, guardando attentamente tweet, dichiarazioni e job posting di ogni team è chiaro come uno degli obiettivi sia anche quello di poter arrivare ad incubare più di un progetto in contemporanea. Quasi tutti i team ormai sono in grado di gestire due progetti in contemporanea, salvo studi più piccoli come Compulsion Games e Undead Labs, concentrati su un solo gioco oppure bloccati ancora in una prima fase di crescita.

La cosa sorprendente però è la velocità con la quale questi team si stanno espandendo.

Il noto, e affidabile, insider Klobrille recentemente ha evidenziato come gli Xbox Game Studios si stiano preparando per la nuova generazione di console assumendo in modo importante. Siamo arrivati ormai a quota 150 nuove assunzioni, e dando un rapido sguardo alle posizioni aperte di ogni team il numero di assunti è destinato a crescere ancora parecchio. Solo Playground Games ha assunto quasi 70 nuovi sviluppatori per portare avanti il tanto chiacchierato gioco di ruolo AAA.

Le software house che compongo gli studios non stanno però crescendo soltanto in numero e talento ma anche a livello tecnologico.

Non solo team come 343 Industries stanno investendo in nuovi motori grafici proprietari, come lo Splispace Engine, ma sono frequenti anche gli incontri tra i vari studi. Lo scopo è lo scambio di know how tecnologico e di tecniche di sviluppo per la realizzazione dei nuovi progetti. Sappiamo con certezza che diversi team hanno fatto visita a Rare per capire meglio la tecnica di realizzazione dell’acqua e dei moti ondosi, realizzati in modo encomiabile in Sea of Thieves, così come siamo a conoscenza del fatto che Obsidian e InXile si sono fatte visita reciprocamente parecchie volte.

Insomma, gli Xbox Game Studios si stanno preparando per affrontare al meglio la next-gen, puntando a sfornare più prodotti e con una qualità sempre maggiore. Servirà tempo perché questo accada ma la strada che stanno percorrendo è decisamente quella giusta.

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.