Oltre le Fate Series: il Nasuverse

Se siete qui probabilmente avete già visto o letto le varie opere di Fate e volete espandere i vostri orizzonti al Nasuverse, il multiverso narrativo nel quale è contenuto Fate, ma anche altre serie. Quindi, bando alle ciance, iniziamo.

Cos’è il Nasuverse?

Prima di partire con il classico elenco di tutte le serie, c’è da spiegare effettivamente cosa è il Nasuverse e perché si chiama così? La risposta è molto semplice, è il multiverso narrativo nel quale sono contenute tutte le opere dell’autore Kinoko Nasu, da cui prende il nome. Quindi all’interno di questo articolo troverete tutte le opere di Nasu, eccezion fatta per le serie di Fate, che sono già presente in un altro articolo. Ora che siamo pronti, partiamo con la prima opera per eccellenza che fa parte del Nasuverse.

Kara no Kyoukai

Kara no Kyoukai

Kara no Kyoukai è una serie di romanzi, o light novel se preferite, scritta tra il ’98 e il ’99. Si tratta della prima grande opera di Nasu che venne pubblicata e qui in occidente il grande pubblico l’ha scoperta solo una decina di anni dopo grazie all’adattamento animato. L’anime è composto da 11 lungometraggi in totale ed è un valido adattamento dei romanzi, sono tutti disponibili sottotitolati in italiano da dei fansubber. L’ordine dei film è il seguente:

  • Film 1: Vista dall’alto
  • Film 2: Indagine per omicidio -Prima Parte-
  • Film 3: Sensazione residua di dolore
  • Film 4: Il santuario vuoto
  • Film 5: Spirale di paradosso (Parte 1 – Parte 2)
  • Film 6: Registrazione dell’oblio
  • Film 7: Indagine per omicidio -Seconda Parte-
  • Film 7.5: Remix -Gate of Seventh Heaven-
  • Film 8: Epilogo
  • Film 9: Future Gospel
  • Film 10: Extra Chorus – Out Summer

Le Visual Novel del Nasuverse

Il Nasuverse essendo composto da ogni opera scritta o concepita originalmente da Nasu, comprende anche le Visual Novel, che sono il punto di partenza di Type-Moon e il fulcro delle Fate Series.

Tsukihime

Passiamo ora all’opera più grande di Nasu prima della creazione di Fate/Stay Night. Tsukihime è stato praticamente il trampolino di lancio di Nasu e il suo amico Takeuchi, responsabile delle illustrazioni, per fondare la compagnia Type-Moon. L’opera è una semplice visual novel divisa in varie route con finali diversi. Ne sono stati tratti degli adattamenti (che non consigliamo) e dei sequel. Ecco qui l’elenco dei titoli legati a Tsukihime, per ordine di uscita:

  • Tsukihime (visual novel)
  • Kagetsu Tohya (sequel – visual novel)
  • Melty Blood (sequel – gioco picchiaduro)
  • Melty Blood Actress Again Current Code (sequel – gioco picchiaduro)

Di questi, soltanto Tsukihime è stata tradotta in italiano, da un gruppo di traduttori amatoriale.

Mahoutsukai no Yoru

Mahoutsukai no Yoru, o abbreviato MahoYo, è uno dei più recenti lavori di Nasu. Si tratta dell’ultima visual novel prodotta da Type-Moon ed è concentrata su uno dei personaggi che abbiamo avuto modo di conoscere in Tsukihime, ma presumibilmente in un’altra timeline e molti anni prima. Attualmente ancora non è disponibile una traduzione completa né in inglese, né in italiano.

Le Short Novel del Nasuverse

Oltre alle precedenti citate opere di una certa rilevanza, ci sono anche diverse short novel, ovvero dei racconti brevi molto interessanti e veloci da recuperare.

  • Tsuki no Sango
  • Notes.
  • Decoration Disorder Disconnection

E questo è tutto ciò che compone il Nasuverse all’infuori delle serie correlate a Fate!

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.