Role Play: la chimera del wipe

Perché parliamo di Chimera quando si menziona il wipe di un server Role Play? Perché nella mia modesta esperienza di Role Player che ha vissuto sulla pelle cinque wipe posso azzardare a dire che sono pressoché inutili se non dannosi per la community. Nella maggior parte dei casi il wipe, o per meglio dire cancellazione delle storie e personaggi Role Play, sembrerà come una ventata di aria fresca. Ma questa idea è una Chimera, perché in fondo il wipe di un server Role Play come quello della mod FiveM di GTA 5 porterà inevitabilmente al collasso.

Wipe totale? No, grazie!

Come anticipato prima o poi vivrete anche voi “ruolatori” il wipe di un server Role Play, con tanto di colossale evento conclusivo. Questo perché magari la community lo chiede a gran voce in quanto secondo alcuni il Role Play è arrivato a un punto di stallo, stantio, privo di stimoli. Oppure perché gli admin vogliono spostare i propri ruoli, o quelli di alcuni player più blasonati, in un modo che risulterebbe impossibile nel RP. Esempio? Il player che ruolava il presidente degli Stati Uniti della Los Santos di GTA 5 ha fatto una stupidaggine in RP dimettendosi, creando una crisi di governo e dell’intero sistema di gioco. Egli crea una fazione militarista in RP utilizzando i fondi e l’arsenale di stato, sbilanciando gli equilibri di potere interni alla città; bisogna metterci una toppa.

Dov’è il problema? Si potrebbe gestire tutto all’interno del Role Play assassinandolo insieme ai suoi. Certo, questo se non si contasse il fatto che la maggior parte delle persone che gestiscono un server Role Play pensa a accumulare consensi e quindi ingraziarsi la community. Più utenza, si traduce in più prestigio e donazioni. Quindi invece di portare tutto nel Role Play per sfruttare l’onda di una nuova trama e fazione nata in RP, si accontenta la parte della community che si lamenta e si va di wipe. Tutte le storie Role Play vengono cancellate insieme alla fazione militarista sopracitata mettendo “magicamente” il player ex presidente a fare il comandante della polizia.

La community vive quindi per qualche giorno la Chimera che dopo il wipe tutto sarà fresco e nuovo, ma non è così. Le persone che ruolavano all’interno del server in cui è stato effettuato il wipe sono per lo più le stesse, e quindi si vengono in pochi giorni a creare gli stessi gruppetti e fazioni di prima, sebbene con nomi diversi per via della cancellazione del precedente RP. Cos’è cambiato? Nulla. Anzi il wipe ha creato uno scontento tra coloro che magari si erano sudati faticosamente case, auto e attività e ora si ritrovano a ricominciare da capo per un capriccio.

Il senso del tutto

A quanto pare il wipe totale non serve a nulla in un server Role Play: è una Chimera. Non come quella di Mission Impossible, ma più come un animale mitologico composto da molteplici parti di altri esseri che creano un abominio distruttivo. Non sto filosofeggiando, ma piuttosto cerco di darvi un’idea del wipe da un’altra prospettiva: si prende quello che si considera il meglio del precedente server e lo si appiccica sul nuovo. A volte i risultati sono buoni, altre volte si fa un minestrone insipido.

La scusa più comune di un wipe di un server Role Play è il miglioramento del sistema economico: altra Chimera. Diffidate da chi dice che il Role Play non è condizionato dal denaro. Stiamo simulando uno spaccato della vita reale all’interno di un videogames, è ovvio quindi che la potenza economica, il denaro, sia importante. Un’economia bilanciata permetterebbe a tutti di poter sviluppare il proprio Role Play con una curva di progressione adeguata in base al proprio impegno, pianificando di investire il denaro per esempio in case, magari creando un’agenzia immobiliare privata, o in auto con una compravendita diretta dell’usato.

In realtà non è così. Basti pensare che i direttori delle aziende e i boss della attività criminali nel Role Play saranno sempre avvantaggiati su tutto e tutti. Gli altri lavorano per loro facendogli accumulare ricchezze che un cittadino medio di un server Role Play della mod FiveM di GTA 5 impiegherebbe settimane a ottenere. Ecco che i piani di quest’ultimo saltano, perché il padroncino di turno compra nel giro di tre giorni dal wipe del server le prime case e auto di lusso, distruggendo l’equilibrio economico. Non ha senso.

Wipe economico e singolo

Facile criticare. È ancora più facile però comprendere che non è necessario un wipe completo per riportare il Role Play di un server sulla retta via. A mio parere il sistema economico deve essere tenuto sotto costante controllo dagli admin. Le tasse alle attività vanno fatte pagare regolarmente e si deve evitare l’accumulo di capitali assurdi con la formula “più ricco, più paghi”. I boss devono stare attenti a non incentrare troppe ricchezze su di sé, in quanto un buon detective potrebbe insospettirsi e fargli crollare il castello di carte che si sono creati.

Il fatto è che non è semplice e richiede un impegno gravoso degli admin. Alle volte si preferisce lasciar fare, “tanto c’è il prossimo wipe per sistemare tutto”. Ancora peggio quando si vede un admin givvarsi oggetti e denaro per la propria fazione nei giorni successi al wipe, sbilanciando di per sé l’economia di gioco. Parliamo ovviamente di casi estremi, ma tutt’altro che assenti nel mondo del Role Play targato FiveM.

Il wipe economico è la parte “sana” della Chimera del wipe totale. Tuttavia è ancora meglio se invece di coinvolgere tutti i giocatori con qualcosa di forzato come il wipe generale, vengano “eliminati” i personaggi e fazioni che sbilanciano il Role Play semplicemente ruolando, dando un obbiettivo all’intera community. Nell’esempio precedente con l’ex presidente ormai diventato il boss di una forza para militare nel Role Play, sarebbe stato bello dichiararlo nemico dello stato con tanto di taglia sulla testa. Che Role Play avrebbe creato!

Non è una soluzione realistica nell’attuale community del Role Play di FiveM, perché la realtà è questa: “quello sbilancia il Role Play, sta al limite del regolamento. Non ci interessa perché ha 2 mila follower su Twitch e ci sta simpatico”. Potrebbe sembrare ridicolo, ma ho visto situazioni del genere ripetersi ancora e ancora. Purtroppo fa parte della “mentalità italiana” dove si premiano quelli che ci stanno simpatici, emarginando invece quelli che meriterebbero realmente di essere premiati.

Spezziamo una lancia per la Chimera

La Chimera del wipe di un server Role Play può essere però ammaestrata. Non voglio fare dell’erba un fascio, perché là fuori esisteranno senz’altro community e admin che la pensano diversamente da quanto scritto sopra. Il wipe economico è la soluzione migliore, se gestito bene. Così come si rivela necessario quando gli admin si sono prefissati di migliorare il server stesso, lato hardware e software, magari impostando nuove mod.

Ma come affrontare i primi giorni dopo il wipe? Dipende da che parte della “barricata” vi troverete. Nel caso di un admin, il mio modesto consiglio è quello di avere la massima disponibilità con la community aprendo canali dove segnalare bug e proposte, discutendone di volta in volta con gli altri membri dello staff. Un utente che si sente ignorato in un momento delicato come il wipe di un server Role Play, che sia sulla mod FiveM o Minecraft RP, tende a abbandonare definitivamente la community. Siate quindi presenti, e capaci di premiare chi se lo merita davvero per ripartire più forti di prima.

Si ricomincia, don’t be scared

Per quanto riguarda il Role Player, come il sottoscritto, dipende tutto dal vostro carattere. È inevitabile che se il wipe del server Role Play è derivato dal miglioramento del server, lato hardware e software, nei primi giorni saranno presenti dei bug. Così come all’inizio gli admin cercheranno di bloccare l’economia per permettere a tutti di avere una curva di progressione uguale; in un server Role Play della mod FiveM i lavori whitelistati come poliziotti, medico o armiere saranno svantaggiati rispetto a chi può farmare ore e ore tagliando la legna e guadagnando direttamente. Questo soprattutto se si applica il modello degli stipendi pagati una volta alla settimana per i lavori whitelistati.

Quindi se siete persone pazienti cercate di entrare in un lavoro whitelistato che nel lungo termine vi premierà. All’opposto optate per prendervi qualche giorno di pausa dal Role Play, aspettando come si evolve la situazione, o magari fate qualche lavoro che non ha bisogno di alcun colloquio per essere svolto. La terza soluzione è quella di cambiare direttamente server e valutare se poi ritornare in seguito. In ogni caso quello che importa è che continuiate a divertirvi: il Role Play non deve essere un peso, ma deve regalare emozioni e divertimento.

Nel caso di wipe totale è inevitabile che dovrete cambiare il vostro personaggio Role Play. Tuttavia se siete affezionati a esso e non volete farne a meno di abbandonarlo, createlo con lo stesso nome, cognome e background ruolando magari che abbia perso la memoria dei fatti avvenuti negli scorsi mesi, giustificando così la cancellazione del Role Play con il wipe totale. D’altra parte se state vivendo un wipe economico del vostro server Role Play avete la possibilità di continuare la vostra storia, oppure di iniziare da capo. Valutate con attenzione, perché secondo le regole del Role Play creando un nuovo personaggio non dovreste

Avatar

Role player, videogiocatore, blogger, redattore, recensore, scrittore di fanfiction e... è tutto.

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.