Usare l’account Apple per creare il profilo Nintendo: ora è possibile

Dopo la brutta vicenda che ha coinvolto Nintendo e 160.000 account appartenenti al Nintendo Network, la casa di Kyoto ha mandato un importante segnale di ripresa aggiornando la metodologia di autenticazione al proprio portale. Per chi non sapesse, la casa di super Mario ha aggiunto come possibilità di accesso ai propri sistemi la login attraverso un account Apple pre-esistente.

Il nuovo metodo di autenticazione tramite account Apple va ad unirsi a tutta una serie di metodologie già esistenti, come l’accesso tramite Twitter, Facebook, Google o la creazione di un account Nintendo network. Nell’annunciare questa nuova possibilità Nintendo ha rivelato che l’accesso tramite account Apple è stato progettato per garantire un rispetto della privacy completo, a 360° diciamo, e consentire all’utente di tenere sotto controllo le proprie informazioni personali. Il colosso, inoltre, ha precisato che nel momento in cui si effettua il primo accesso alle proprie piattaforme o ai propri siti il sistema potrà chiederti soltanto il nome e l’indirizzo mail per creare l’account. Niente di più, niente di meno. Il tutto si arricchisce poi aggiungendo un ulteriore livello di sicurezza grazie al servizio privato di Apple “Nascondi la mia mail”.

Grazie questo particolare servizio messo a disposizione da Apple è possibile fornire un indirizzo mail casuale e unico all’applicazione che ci sta domandando il nostro indirizzo per generare poi il profilo mantenendo la propria mail privata. Nel caso vogliate approfondire questa particolare funzione Apple vi abbiamo lasciato il link alla pagina dedicata.

Sebbene al momento questa possibilità, questa nuova metodologia di accesso, sia disponibile soltanto per il territorio giapponese confidiamo che la casa di Kyoto possa presto allargare questa possibilità anche all’Europa e al resto del mondo.

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.