Xbox Series X: primi dettagli su State of Decay 3

Come un fulmine a ciel sereno Undead Labs è salita sul palco virtuale dell’Xbox Games Showcase per annunciare State of Decay 3, il nuovo capitolo della saga in arrivo in esclusiva su Xbox Series X e Windows 10. Nata su Xbox 360 nel 2013, la serie ha visto il suo secondo capitolo uscire cinque anni dopo su Xbox One, nel 2018. Ora, con l’entrata ufficiale del team nella scuderia Xbox, si appresta a cambiare faccia.

Primi dettagli sulla produzione

Sebbene il trailer che è stato trasmesso fosse un reveal trailer in computer grafica, qualche dettaglio preliminare sulla produzione già lo conosciamo. Vediamo insieme quali partendo dal tweet della pagina ufficiale della serie, pubblicato poco dopo la conferenza.

Come potete leggere dalla comunicazione, State of Decay 3 si trova attualmente in fase di pre-produzione. Questo significa che ci vorranno minimo 3 anni per vedere il gioco venire pubblicato. A seconda poi dello scope del progetto il tempo potrebbe anche ridursi a 2 anni e mezzo o allungarsi. Vi ricordiamo che dal primo al secondo capitolo sono passati 5 anni (2013-2018). Quindi si, l’annuncio è stato fatto in anticipo rispetto ai tempi ma ci teniamo a sottolineare tre cose:

  • Il team è passato da 60 a 90 dipendenti da quando è entrato negli Xbox Game Studio, aumentando la sua forza lavoro, e continuerà a crescere.
  • I fondi a sua disposizione sono completamente diversi ora.
  • La condivisione delle tecnologie tra i team Xbox permetterà sicuramente ad Undead Labs di accorciare i tempi.

Grazie ad una vecchia intervista fatta a Matt Booty, capo degli studi interni, sappiamo inoltre che il gioco sarà un AAA, e che punterà a raggiungere quello che originariamente sarebbe dovuto essere il primo State of Decay ma che per motivi di budget non è potuto essere. Grazie alla stessa intervista sappiamo poi che Jeff Strain, capo di Undead Labs, sta cercando di formare un team di animatori nuovo di zecca. Insomma, ci sarà da aspettare parecchio tempo, è vero, ma il futuro della serie è sicuramente roseo.

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.