Nuovo capitolo, nuovo gameplay per God of War

Come dimostra il gameplay trailer scelto per aprire la conferenza E3 2016 di Sony, per il futuro di God of War 4 i ragazzi di Santa Monica Studio sembrano puntare ad un deciso taglio col passato, non solo a livello di estetica, contenuto e temi narrativi, ma anche in termini di vera e propria giocabilità, da sempre il reale punto forte della serie di giochi Playstation.
Pur mantenendo un’anima Hack ‘n’ Slash, questo nuovo capitolo sembra volersi rifare ai canoni più in voga al momento tra i giochi action, tra tutti la visuale in terza persona; e proprio PS4 – sulla quale il gioco sarà pubblicato in esclusiva – è tra le piattaforme che più promuovono tali caratteristiche, giudicando dal parco titoli attuale e dalle prossime uscite.

Via le catene, con un colpo d’ascia!

Ebbene si: come avrete sicuramente già dedotto, la novità che più colpisce l’occhio, dopo lo spostamento della telecamera alle spalle del “buon” Kratos, è la presenza di una nuova arma principale, un’ascia con incisioni molto dettagliate, da cui sembra scaturire il potere del gelo utilizzato dal protagonista nei combattimenti presenti nel filmato.
L’unica certezza, nei riguardi di questa nuova brutale compagna, è che dovrà darsi un bel da fare per potersi contendere il cuore degli appassionati con le iconiche Lame del Caos, protagoniste, nelle mani dello spartano, dei vecchi God of War; detto ciò, molto probabilmente una cosa che non rimpiangeremo è il raggio d’azione delle suddette, viste le diverse abilità con effetto a distanza sfoggiate da Kratos, tra le quali il lancio dell’arma, e la presenza del figlio a dar man forte con l’arco.

Lo stile di combattimento sembra ora più ragionato, in diretto contrasto col frenetico gameplay che ha finora caratterizzato la serie, ma è forse troppo presto per giudicare, come paiono volerci suggerire gli sviluppatori mostrando il ritorno dell’Ira di Sparta (piccola chicca: l’indicatore della stessa si vede riempirsi, nel video, anche quando il protagonista riprende il ragazzo).
Infine, non è certo trascurabile l’allargamento delle aree giocabili, e quello che sembra l’inserimento di piccole meccaniche di stampo GDR, come l’assegnazione di punti esperienza legati, probabilmente, allo sviluppo del nuovo erede del guerriero. Per tutti i dettagli, vi lasciamo al trailer.

Appassionato di videogiochi e Game Design, oltre a leggerne spera di riuscire a scriverne decentemente. Gioca di tutto, ma ama in particolare Action, GDR e relative ibridazioni: la passione nata con God of War si è sublimata con Dark Souls.

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.