Fortnite Mobile: quali sono le differenze con PC, PS4 e Xbox One?

Fortnite mobile è da poco uscito e fa già parlare di sé. Per chi non avesse sentito la notizia, sono bastate 72 all’ultimo nato in casa Epic Games per sfiorare il milione di dollari spesi sullo store, e tenete a mente che per il momento è uscita solo la versione iOS. Figuratevi quando uscirà quella Android.
Bella, divertente e portabile, la versione mobile di Fortnite, come molti di voi avranno notato, è sensibilmente differente da quelle per console e computer.  Andremo dunque a vedere quali sono le principali differenze con le versioni PS4, Xbox One e PC.

Fortnite Mobile VS console: tutte le differenze

Indicatori di prossimità. La prima grande differenza è la presenza degli indicatori di prossimità, assenti nella versione console e pc, la cui attivazione avviene come sempre in automatico. La loro presenza è giustificata dal fatto che Fortnite Mobile è stato pensato con il “problema” dell’audio. Ci spieghiamo subito meglio. Come hanno giustamente detto i ragazzi del canale ShikokuJin, chi gioca su mobile o tablet non sempre dispone di un paio di cuffie da indossare, così come non sempre ha la possibilità di tenere l’audio attivo. Qui vengono in soccorso gli indicatori di prossimità.

Mira assistita decisamente alta. Così come la mira assistita presente su PC e console, anche qui, aiuta seguire il movimento del nemico spostando il centro del mirino. La principale differenza sta nel fatto che su Smartphone e tablet è più accentuata, più che altro per colmare il gap con i giocatori che utilizzano mouse o controller, le cui manualità e sensibilità sono molto più elevate. Anche se a dirla tutta, il gap c’è e si sente.

La modalità PVE Salva il mondo non è presente. Si, avete capito bene. Probabilmente aggiungiamo che non arriverà nemmeno mai. Questa grande assenza è data principalmente dal peso di questa modalità, troppo gravoso per un dispositivo mobile, come affermano giustamente i ragazzi del canale ShikokuJin.

La presenza delle azioni automatiche. Se siete giocatori di Fortnite saprete benissimo che il titolo su PS4, Xbox One e PC non dispone di azioni automatiche, salvo il pick up delle munizioni e dei materiali. Ecco, all’interno della versione iOS e Android di Fortnite, Epic Games ha invece introdotto le azioni automatiche. Il principale motivo è che il titolo di base richiede già l’utilizzo di diversi controlli su di uno schermo piccolo. Aggiungere altri controlli alla schermata avrebbe reso l’esperienza solo più caotica. Quindi non preoccupatevi, porte e forzieri si apriranno da sole vedendovi arrivare.

Raccolta automatica del loot. Questo punto si collega direttamente a quello precedente, perché così come le azioni sono state rese automatiche su Fortnite Mobile anche la raccolta del loot lo è diventata. Questo si traduce in una maggiore velocità d’azione, che potrebbe fare la differenza tra uno scontro perso ed uno vinto.

Controlli a schermo. Come potete vedere dall’immagine copertina di questo articolo, i controlli di Fortnite Mobile sono profondamente diversi da quelli console. L’assenza di un pad ha costretto Epic Games a portare la maggior parte dei controlli a schermo. Cosa non cambia? Che i due pollici svolgono sempre il medesimo ruolo, quello di muovere il personaggio e di indirizzare il suo campo visivo.

Queste sono in sostanza le principali differenze tra la versione Mobile di Fortnite e le sue sorelle maggiori su console e pc.

Secondo voi un utente che gioca su mobile può davvero essere competitivo? Avete già provato la versione iOS o siete in attesa di quella Android?

Fonte: canale youtube ShikokuJin

Potrebbe interessarti anche…

Le risposte degli utenti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.