Spyro: Reignited Trilogy supera le aspettative di Activision

Seguendo l’effetto nostalgia, come sicuramente già saprete, Activision ha annunciato con grande sorpresa di grandi e piccini, ok forse più dei grandi (sottoscritto compreso Ndr.), Spyro: Reignited Trilogy.

Dopo l’intelligente operazione che ha visto Crash Bandicoot tornare sugli scaffali più in forma che mai, il colosso dei videogiochi ha deciso di ripetere l’operazione, smuovendo gli animi dei videogiocatori più anzianotti e cercando di raccogliere più consensi possibili tra i nuovi gamers, rispolverando un altro suo brand storico: Spyro. L’annuncio neanche a dirlo ha reso critica e pubblico molto felici, e i risultati non sono certo tardati ad arrivare. Durante l’ultima conferenza finanziaria Activision con gioia e stupore ha rivelato che le prenotazioni di Spyro: Reignited Trilogy hanno superato ogni loro più rosea aspettativa.

Il lavoro ben fatto ripaga sempre

I primi segnali di quella che poi si è trasformata in un’ondata di prenotazioni, sono emersi sui profili social del partner, dove le visualizzazioni, i commenti e la visibile euforia di molti appassionati hanno rimarcato ad Activision il fatto che se portata a termine come il Signore comanda, un’operazione come una rimasterizzazione o un remake può portare non solo ad ottimi risultati finanziari ma può anche riportare in auge un brand dormiente da anni. Questa operazione va però vista anche sotto un altro punto di vista, dato che operazioni come questa servono anche per ripulire l’immagine della società, se ce ne fosse il bisogno, e fidelizzare l’utenza, che non fa mai male.

Non una semplice operazione commerciale

Ci teniamo a precisare quanto scritto nel titolo di questo paragrafo perché Spyro: Reignited Trilogy non è un mero porting per PS4 e Xbox One, il cui unico fine è quello di fare soldi facendo leva sulle emozioni dei giocatori, ma un gioco completamente rivisto pregno di cura e amore da parte degli sviluppatori. Un lavoro fatto come si deve insomma.

In Irlanda si usa dire che se qualcosa non è rotto allora lo si può sistemare, ed è quello che Activision ha fatto prima con la trilogia di Crash e che sta facendo ora insieme ai ragazzi di Toys for Bob con Spyro. Ha preso due icone del mondo videoludico e le ha portate di peso nella corrente generazione, tirandole a lucido, rifacendo quasi da zero le ambientazioni e i modelli poligonali dei personaggi. Per capire di cosa stiamo parlando di seguito vi lasciamo una carrellata di immagini comparative, in modo che possiate rendervi meglio conto del lavoro di restauro dietro questo titolo.

Per concludere questo breve articolo ricordiamo che Spyro: Reignited Trilogy uscirà il 21 settembre 2018 su PS4 e Xbox One al costo di 40,98€.

Abbiamo fondato il Devils in tre, tre colleghi, amici, tre pazzi furiosi. Io sono il più giovane dei tre. That's it.

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.