Quantum Break 2: rumor sullo sviluppo presso Remedy Entertainment

La notizia riguardo al possibile sviluppo di Quantum Break 2 presso Remedy Entertainment non fa in tempo ad uscire che l’utenza si accende. Tra chi sostiene che il prossimo progetto in sviluppo presso Remedy, denominato “Project 7“, sia proprio il seguito dell’esclusiva Microsoft, chi sostiene che il team debba cimentarsi con qualcosa di nuovo, e chi invece sostiene che sia troppo presto per vederlo all’E3 2018, le opinioni non fanno che fioccare.

Vediamo quindi insieme quali piste sono percorribili e quali no.

Quantum Break 2: rumor, ipotesi e ragionamenti

Tutto è nato da un tweet di H.R. Nikoofar, podcaster e insider, all’interno del quale ha affermato con assoluta sicurezza che presso gli uffici di Remedy Entertainment è in sviluppo Quantum Break 2, seguito di una delle migliori esclusive Xbox della corrente generazione.


Come potete però vedere Nikoofar non ha rilasciato ulteriori informazioni in merito. La domanda che è lecito porsi quindi è se sia davvero possibile che Remedy stia sviluppando un seguito, o se il tweet è una semplice sparata per attirare l’attenzione.

Quantum Break 2 potrebbe davvero essere in sviluppo?

Certo.

Tenete a mente che per Microsoft e Xbox il primo Quantum Break è stata la nuova IP ad aver venduto di più negli ultimi anni, rompendo anche record di vendite interne a Xbox per quanto riguarda la prima settimana di pubblicazione.
Inoltre, bisogna anche considerare che in un momento come quello che sta vivendo la divisione Microsoft, dove la necessità di ampliare il parco esclusive Xbox è più alta che mai, puntare su un cavallo vincente è sempre meglio che giocare le proprie risorse alla cieca.

A dimostrazione di quanto detto vi portiamo all’attenzione una frase pronunciata da Shannon Loftis, pezzo grosso all’interno di Microsoft, durante un’intervista con Game Informer.

Sono convinta che nell’attuale generazione, i nostri team di sviluppo abbiano rilasciato IP importanti. Quantum Break è un ottimo esempio di un mondo e di un fenomeno che può ancora raccontare molto.

Il fatto dunque che Quantum Break 2 sia davvero in sviluppo non è da scartare. Una cosa poi è certa: oltre a Project 7, Remedy ha pubblicamente affermato di avere un altro gioco in cantiere.

Quantum Break 2 potrebbe essere Project 7?

No.

Da diverso tempo ormai si parla di questo fantomatico gioco Multiplayer in stile Destiny, sviluppato per più piattaforme da Remedy Entertainment. Il gioco, pubblicato da 505 Games, sarà presentato ufficialmente a porte chiuse durante l’E3 2018, e sarà il primo titolo della software house ad approdare anche su console Sony da diversi anni a questa parte.

Il nocciolo della questione è che la proprietà intellettuale di Quantum Break è in mano a Microsoft e non a Remedy. Di conseguenza, Quantum Break 2 non potrà mai arrivare sulle piattaforme della concorrenza.

Quantum Break 2 potrebbe essere presentato all’E3 2018?

Crediamo proprio di no.

In merito a quest’ultima ipotesi lanciata dagli utenti ci sentiamo di dire che è alquanto improbabile, per una semplice questione di focus del pubblico. Remedy, come è giusto che sia, vorrà concentrare tutta l’attenzione dei videogiocatori sull’imminente reveal di Project 7. Sganciare un altro annuncio nel corso dello stesso E3 equivarrebbe a tirarsi la zappa sui piedi da solo, in quanto si farebbe lei stessa concorrenza.

Mai dire mai però.

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.