Anthem: come funzionano endgame, eventi e storia

Definito da molti l’Iron Man simulator, Anthem è senza ombra di dubbio uno dei gioco più attesi del 2019. Da quando il titolo di Bioware è stato di nuovo mostrato all’E3 2018 le informazioni non fanno che circolare, anche se c’è ancora un po’ troppa poca chiarezza riguardo il funzionamento di alcuni aspetti chiave come l’endgame, le missioni e la storia.

Facciamo un po’ di ordine.

Anthem: lore e incipit

Il mondo di Anthem così come lo conosciamo è incompleto. Gli Dei avevano previsto il suo completamento in giorni giorni ma dopo soli tre dì sono scomparsi, lasciando sparsi per il pianeta i loro tool di costruzioni, le loro reliquie.
Nel corso degli anni il pianeta si è popolato e 4 grandi fazioni hanno preso vita:

Le Sentinelle, i Freelancers, gli Scar e il Dominio.

Noi facciamo parte dei Freelancers, un gruppo di uomini coraggiosi che tengono in mano le redini dell’umanità. Ogni gruppo di freelancer forma una sorta di equipaggio, i cui compiti possono essere molto differenti. Il nostro gruppo per esempio ha a disposizione uno Strider, una fortezza mobile che ci accompagnerà nel mondo esterno. Lo scopo di questa fortezza è quello di fungere da punto di ricarica mobile, dove avremo la possibilità di rifornirci e cambiare la Javelin.

Per quel che riguarda le altre fazioni poche sono le informazioni che Bioware ha rilasciato in merito. Sappiamo che gli Scar sono in qualche modo collegati ai Costruttori, gli Dei, mentre delle Sentinelle non sappiamo ancora nulla. Per quel riguarda il Dominio, invece, sappiamo che sarà l’antagonista principale nel corso dell’avventura. L’obiettivo  di questa comunità è quello di prendere possesso di uno specifico artefatto dei Costruttori. La loro è una questione di sopravvivenza.

L’endgame di Anthem

Giocare ad Anthem non sarà difficile con il passare del tempo. Stando agli sviluppatori non avremo problemi come in altri giochi, dove per avanzare o compiere determinante azioni bisogna trovare dei compagni di viaggio. Anthem sarà completabile dall’inizio alla fine in singolo o in coop.

Si ma nell’endgame cosa ci sarà da fare? 

Stando alle poche informazioni rilasciate l’endgame di Anthem ha il nome di Elder Game, e vi si potrà accedere solo dopo il completamento della storia principale. Sappiamo che ci saranno dei dungeon sotterranei, così come sappiamo cje una delle attività che potremo portare avanti nell’endgame sarà il miglioramento delle Javelins, sia lato estetico che delle performance.

L’unica cosa sulla quale si sono sbottonati è la storia, che non finisce con la conclusione della quest principale. Un altro dei punti chiave dell’endgame di Anthem sarà l’esplorazione della lore. Sparsi per il mondo di gioco sarà possibile trovare indizi più o meno espliciti riguardo gli Dei ed il loro operato, ed il perché se sono andati.

Missioni e coop

Partiamo con il dire che il gioco poggia su server dedicati quindi ogni avventura che vivremo in compagnia sarà supportata dalla potenza di un server dedicato. Dettagli tecnici a parte, le missioni della storia principale così come quelle secondarie e gli eventi potranno essere affrontate in solitaria o in compagnia.

Nel caso in cui si voglia giocare con degli amici si può banalmente invitarli, oppure, accedendo alla schermata dedicata al social sarà possibile osservare cosa stanno facendo e unirsi direttamente a loro.

Non finisce però qui, perché nel momento in cui decideremo di accettare un qualunque contratto potremo trasmettere un segnale d’aiuto che permetterà ad altri giocatori di unirsi istantaneamente alla nostra partita. Al termine del contratto, se saremo soddisfatti, potremo continuare a giocare con le stesse persone oppure tornare a giocare per conto nostro.

Fonte: ign.com

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.