Insurance Star Citizen: di cosa si tratta e come funziona

Se vi siete avvicinati a Star Citizen per esplorare lo spazio profondo ma vi siete arenati sul sito Internet tranquilli, è capitato anche a noi. Il sito ufficiale non è semplice da navigare e vi sono alcune voci che non vengono spiegate in alcun modo, salvo non si facciano delle ricerche approfondite.

Una di queste è l’Insurance, ovvero l’assicurazione, voce presente nelle caratteristiche dei pacchetti che è possibile comprare per iniziare a giocare.

Come funziona l’insurance

Come nel mondo reale l’assicurazione di Star Citizen serve per tutelare le nostre astronavi, il loro contenuto e l’equipaggiamento. Partite dunque tenendo bene a mente che l’insurance di gioco è uguale alle polizze reali.

Ne esistono fondamentalmente di due tipi per lo scafo, quella normale e l’insurance a vita. Per assicurare il cargo e l’equipaggiamento vanno stipulate invece due polizze a sé stanti, non si può assicurare tutto sotto lo stesso tetto.
A prescindere da ciò, le polizze hanno una validità mensile e possono essere pagate tranquillamente usando l’UEC, ovvero la moneta di gioco.

Se l’assicurazione per lo scafo dell’astronave ha un validità che copre ogni settore della galassia, lo stesso non si può dire per quella del cargo. Questa ha un prezzo che oscilla in base alla pericolosità e alla zona ed è in buona sostanza divisa in fasce.

Quando leggete quindi tra le caratteristiche del pacchetto “3 month insurance” significa che al momento dell’acquisto della vostra prima astronave avrete automaticamente diritto anche a 3 mesi di copertura da qualsiasi danno.

Queste ovviamente non sono tutte le caratteristiche dell’insurance del titolo ma soltanto una breve introduzione. Per conoscerne tutti gli aspetti vi invitiamo a consultare la nostra guida all’assicurazione di Star Citizen, dove spieghiamo per filo e per segno come funziona in ogni suo minimo particolare.

L’insurance nell’Alpha

Per semplificare la vita dei giocatori che hanno deciso di buttarsi nella versione alpha del titolo, l’assicurazione di Star Citizen sta piano piano venendo introdotta nel sistema di gioco. In modo graduale insomma. Se fate parte di quella schiera di giocatori che si sono già buttati o che sono in procinto di entrare nell’alpha, sappiate che il sistema assicurativo muterà nel tempo fino ad arrivare alla sua forma completa.

Inizialmente se la nostra nave subiva ingenti danni, esplodeva o veniva rubata bastava andare presso uno degli appositi deck per richiederne una nuova all’assicurazione. Una volta effettuata la richiesta ed esauritosi il tempo di attesa la nave veniva riconsegnata nuova di zecca. Dalla versione 3.0 dell’alpha invece è stato fatto un passo in avanti. Da questa versione in avanti la grandezza della nave andrà ad influire sul tempo di attesa. Un altro elemento che va tenuto in considerazione sono poi gli altri giocatori. A partire da questa versione si deve tenere a mente che la coda sarà formata anche dalle navi altrui, appartenenti alla stessa classe ovviamente. Queste modifiche sono state implementate per aumentare il realismo del titolo.

Dalla 3.0, inoltre, l’assicurazione di Star Citizen si è fatta più aggressiva nei confronti dei “furbetti”. Di norma quando l’astronave viene danneggiata il gioco offre la possibilità di ripararla presso degli spazioporti, nonostante questo alcuni giocatori piuttosto che perdere tempo decidono di farla esplodere andando poi a richiederne una nuova. Per questi furbetti il gioco inserisce del tempo aggiuntivo.

Questi sono ovviamente soltanto alcuni aspetti del sistema assicurativo completo che caratterizzerà il gioco. Le features che mancano all’appello sono ancora molte, come la frode assicurativa per esempio, che siamo sicuri mieterà parecchie vittime al momento del suo rilascio. Per saperne di più vi invitiamo a consultare la guida all’assicurazione linkata nel paragrafo precedente.

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.