Star Citizen: come giocare alla PTU senza scaricare tutto

In questi giorni di attesa della pubblicazione ufficiale dell’alpha 3.5 di Star Citizen, diversi coraggiosi gamers la stanno testando nel così detto PTU (Public Test Universe). Star Citizen è infatti ancora in fase di sviluppo, ma non per questo ingiocabile come alcuni potrebbero pensare. Questi test sono preliminari all’uscita della patch quadrimestrale, in modo da permettere agli sviluppatori di limare il più possibile bug e problematiche, ma comunque accessibili da parte dei gamer.

Chi non vorrebbe, nonostante i bug, toccare per primo il nuovo sistema di volo, il nuovo Face DNA, visitare il nuovo pianeta/città ArcCorp e le proprie lune, vestire i panni dell’inedito personaggio femminile (bè questo forse non tutti), avere 5 milioni di crediti a disposizione e addirittura poter utilizzare quasi l’intera flotta di navi di Star Citizen, anche quelle non acquistate. Il Public Test Universe di Star Citizen vi attende ed ecco come giocare alla PTU senza scaricare tutti i ben 60 GB dello space sim.

star citizen ptu

Come essere Evocato

Innanzitutto dovrete aver creato un account nel sito RSI e avere un pacchetto di gioco, cioè Star Citizen più una nave (seguite i nostri consigli sulla differenza tra LTI e non). Va precisato che il PTU è accessibile a ondate di giocatori. I primi sono i così detti “Evocati”, ovvero coloro che si sono dimostrati più attivi nel riportare i bug, poi è la volta di subscriber e concierge, e infine partono le “wave” (per l’appunto ondate) in cui vengono coinvolti sempre più giocatori che pensano a giocare e non ai bug test. Noi siamo alla seconda ondata (Wave 2).

Detto questo, per essere chiamati a testare la PTU di Star Citizen dovrete ricevere una email molto simile a quella dell’immagine soprastante. La stessa Cloud Imperium Games vi sta informando che siete stati selezionati per i test. Una volta che avrete finito di strillare come una scolaretta, entrate nel sito RSI dallo stesso launcher di gioco, puntando alla sezione “settings”.

L’importante è che in alto a destra dello schermo vediate una barra verde, esattamente accanto alla parola “account” e solo in quel caso sarete collegati al vostro account RSI. Cliccate quindi su account, settings e scorrendo in basso assicuratevi che la scritta “Public Test Universe” sia in giallo.

Cliccateci sopra e vi si aprì una nuova finestra. Ora non vi rimane che cliccare su copy account e attendere l’email di conferma dal sito RSI. Questa era la parte facile.

Non voglio riscaricare tutto!

La PTU di Star Citizen è un’area staccata dal gioco base nonché disponibile per tutti i backer. All’interno della seconda email con i dati di accesso alla PTU vi sarà anche fornito un link per scaricare il launcher della PTU stessa. Nella email “Star Citizen – PTU Account Copied” scorrete poco in basso guardando le scritte in azzurro e alla voce 1. cliccate nel link. Vi partirà il download del launcher PTU che dovrete installare nella vostra SSD e nel quale si creerà la cartella “Roberts Space Industries – PTU” (vostra la scelta di mettere i file in un HDD, buon attesa durante i caricamenti).

Utilizzare il launcher della versione alpha 3.4.3 di Star Citizen, con l’intento di accedere alla PTU, non vi porterà a nulla. È scollegato. Okay, una volta scaricato il launcher della PTU di Star Citizen cliccate settings, “library folder” e collegate il percorso file alla vostra SSD e alla stessa cartella nominata “Roberts Space Industries – PTU” dove c’è il launcher PTU.
Fatto ciò cliccate su “update” o “install” proprio davanti a voi, nella parte centrale del launcher PTU. Lasciate caricare il “manifest” cioè circa 100MB e qualche altro dato, chiudendo subito dopo il launcher PTU; non verrete riscaricare 60 GB di file, vero?

PTU, here we come

Nella cartella scelta per l’installazione del PTU di Star Citizen nel vostro PC dovrebbero essere quindi presenti due cartelle: RSI PTU Launcher e StarCitizenPTU. Prendendo in esame la seconda, entrate in LIVE e cercate il file data.p4k il quale dovrebbe avere una manciata di MB, gli stessi che avete scaricato voi per creare il percorso file e le cartelle.

Ci siamo quasi. Andate nella cartella originale di Roberts Space Industries, quella dove è presente l’alpha 3.4.3 di Star Citizen, cliccate su Star Citizen e quindi LIVE. Cercate anche qui il file data.p4k che dovrebbe essere intorno ai 50 – 60 GB e copia/incollatelo nella cartella “Roberts Space Industries – PTU”, StarCitizenPTU e Live.

Una volta finito il copia/incolla, ritornate nel launcher PTU di Star Citizen, settings e eseguite il “verify”. Ripartirà il download del manifest, i famosi 100Mb, e quindi dei restanti 20 GB della versione alpha 3.5.0 PTU 1350446 (o superiore). That’s it e niente Pesce d’Aprile.

Avatar

Videogiocatore, blogger, redattore, recensore, scrittore di fanfiction e... è tutto.

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.