Come chiedere un rimborso su Steam [Giochi e hardware]

Chiedere il rimborso su Steam è una delle armi e possibilità messe a disposizione dell’utente per salvaguardare il portafogli da giochi mal ottimizzati, truffe, sbagli e ripensamenti. In questa guida troverete tutte le info necessarie per chiedere un reso, a partire dalle condizioni di restituzione, passando per le varie tempistiche fino ad arrivare alle procedure.

In prima battuta ci teniamo a precisare che è possibile chiedere il rimborso su Steam sia utilizzando il sito internet o l’app presente sul vostro computer che dall’applicazione mobile con il medesimo risultato. La scelta è vostra, quelle che trovate di seguito sono procedure valide per tutte le versioni.

Chiedere un rimborso a Steam

Per chi fosse interessato Steam offre la possibilità non solo di rendere i giochi ma anche l’hardware, di conseguenza di seguito abbiamo deciso di dividere le due modalità di restituzione. Giusto per avere le cose un po’ più ordinate e semplici da consultare. In entrambi i casi la piattaforma chiederà la motivazione dietro la richiesta di reso. Seguite dunque i passaggi indicati, fornite un perché e cliccate su “Vorrei chiedere il rimborso” per avanzare la richiesta.

Reso giochi

Effettuate l’accesso: nome dell’account, password ed entrate. Aprite la vostra Libreria dei giochi presente nel menu principale, selezionate il gioco che non desiderate tenere e cliccate sulla sua icona. Una volta dentro la pagina del titolo nella barra laterale sulla sinistra aprite Collegamenti e poi Assistenza.

In alternativa potete aprire la Guida e scegliendo Assistenza Steam visionare la lista dei prodotti più recenti che avete acquistato, in modo da selezionare il gioco che volete restituire. Se non dovesse essere presente nella lista aprite Giochi, software ecc. e cercatelo direttamente dall’elenco completo.

Ricapitolando:

Metodo 1 – Libreria > Gioco > Collegamenti > Assistenza

Metodo 2 – Guida > Assistenza Steam > Prodotti più recenti > Gioco

Reso hardware (Controller/Link…)

Similmente a quanto succede per la restituzione dei giochi, per chiedere il rimborso su Steam di un controller o di altre apparecchiature hardware bisogna seguire il seguente percorso:

Guida > Assistenza Steam > Giochi,software eccetera.

Arrivati a questo punto è necessario selezionare l’opzione Hardware di Steam per poter scegliere ciò che si desidera rendere.

Condizioni del rimborso e tempistiche

Procedure a parte dovete sapere che non in tutti i casi è possibile chiedere un rimborso su Steam. Partiamo dalle basi: una richiesta di rimborso può essere inoltrata solo se effettuata nei primi 14 giorni dall’acquisto del gioco, oppure nei primi 30 giorni dall’acquisto dell’hardware, parliamo quindi dello Steam controller e/o di Steam Link.  Nel caso in cui si decida di rendere un gioco, inoltre, non possono essere accumulate più di 2 ore sul titolo. Parlando di restituzione hardware invece il dispositivo va spedito nei primi 14 giorni dopo aver effettuato la richiesta, seguendo i passaggi forniti dall’assistenza di Steam.

In ogni caso, è possibile inoltrare la richiesta di rimborso anche se non si soddisfano i requisiti sopra elencati.

In questo caso però la domanda che viene inoltrata sarà soggetta ad analisi da parte di Steam. Se il rimborso chiesto verrà riconosciuto come valido allora e solo allora verrà effettuato il rimborso, con i soldi che torneranno in vostro possesso una settimana dopo l’approvazione. Se così non fosse la domanda verrà respinta.

Ci teniamo a far presente per coloro che avessero dei dubbi che non può essere chiesto il rimborso di un prodotto che non è stato acquistato direttamente su Steam.

Dove farsi rimborsare

Nel momento in cui si chiede un rimborso e si specifica la ragione dietro il reso, Steam vi  chiederà di selezionare il metodo. Qui si presentano due possibilità: ricaricare i soldi sulla carta che avete utilizzato oppure inserirli nel vostro portafogli di Steam per riutilizzarli.

Fate però attenzione perché se il primo pagamento è stato effettuato con Paypal per esempio, i soldi non potranno essere caricati sulla carta di credito, e viceversa.

Fonte: Steam

Gabriele Viganò

Abbiamo fondato il Devils in tre, tre colleghi, amici, tre pazzi furiosi. Io sono il più giovane dei tre. That's it.

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.