Come iniziare Divinity Original Sin 2: guida rapida

Per partire con il piede giusto in Divinity: Original Sin 2 è senz’altro essenziale impostare la lingua italiana, ma come iniziare la partita? Essendo un gioco di ruolo di spessore, Divinity: Original Sin 2 ha una profondità del gameplay da non sottovalutare. Le statistiche giuste in base al vostro stile di gioco potrebbero rendervi la vita più facile, soprattutto avere un’idea ben precisa di quali skill e incantesimi sbloccare vi darà un certo vantaggio.

Come inziare

Un ottimo spunto su come iniziare in Divinity: Original Sin 2 è quindi la creazione del personaggio. Una volta scelta la difficoltà di gioco, la modalità cooperativa fino a 4 giocatori (ecco come impostarla secondo il Videogame Post.NET) o in single player, vi troverete davanti diversi personaggi pre impostati. Questi sono gli eroi di Divinity: Original Sin 2 con la propria storia, dialoghi e quest esclusive, benché le loro abilità possano essere modificate.

Se avete intenzione di giocare nello stile del guerriero non potranno mancare abilità come Colpo Frastornante, Ariete o Colpo Paralizzante. A cui dovranno unirsi gli incantesimi da idrosofista per avere la possibilità di curarsi, come Ristorare. Un ladro invece dovrà puntare inizialmente su skill da Brigante e Cacciatore, come Adrenalina per avere più punti azione quando necessario, Pugnalata alla Schiena per danni critici e Primo Soccorso per curarsi e potenziarsi (buff).

Esistono varie sfumature nelle varie classi che si possono combinare tra loro. Alcuni infatti potrebbero puntare tutto sugli attacchi e un così detto “cannon glass” vorrà avere una abilità iniziale che gli dia un bel vantaggio: Celerità della “competenza bellica” Pirocineta vi darà una marcia in più.

divinity original sin 2

Il mago è il numero 1?

E proprio rimanendo sul tema delle magie, come iniziare con un mago di Divinity: Original Sin 2? Il mago è senz’altro il personaggio più versatile del gioco. Il combat system di Divinity: Original Sin 2 prevede infatti combo elementali su larga scala che vi permetteranno di sconvolgere gli equilibri di una battaglia a vostro favore. Pensate infatti di poter innescare esplosioni a cascata combinando la magia della terra con quella del fuoco; il mago dovrebbe avere inizialmente la competenza bellica Pirocineta e Geomante, con le skill Colpo Fossile per rallentare i nemici combinato con Pugnali Infuocati per innescare la combo e Celerità.

Un’altra versione del mago potrebbe essere quella del curatore. Se nelle vostre intenzioni c’è quella di crearlo, allora le abilità essenziali per iniziare saranno Corazza di Ghiaccio, Ristorare e Fortifica.

“Non solo skills per Divinity: Original Sin” (2)

Come da titolo del paragrafo per iniziare non serve solo conoscere le abilità. Molto altro viene fatto dal giusto mix di “capacità” e “attributi”. I primi possiamo definirli come le classiche statistiche dei GdR come forza, destrezza, intelligenza; mentre i secondi racchiudono in sé le “competenze belliche e sociali”, “azioni criminali” e “personalità”. Va da sé che un guerriero dovrà principalmente puntare sulla forza dei colpi, così come un ladro sull’arguzia e destrezza e un mago sull’intelligenza e memoria. Quest’ultima è una particolare statistica di Divinity: Original Sin 2 la quale regola il numero di incantesimi e abilità che posso essere usate in battaglia; un mago ne avrà un’estremo bisogno.

A riguardo delle razze possiamo dire che il miglior ladro è il nano per via dell’abilità passiva innata. Mentre il guerriero per antonomasia è l’umano con il buff ai colpi critici, seguito a ruota dall’elfo come mago grazie alla Conoscenza ancestrale e alla possibilità di scoprire segreti arcani e abilità cibandosi dei cadaveri.

divinity original sin 2

C’è altro da sapere su come iniziare?

Le abilità e statistiche non sono ovviamente tutto in Divinity: Original Sin 2. Il mondo di gioco è vasto e colmo di segreti, così come di diramazioni della trama che richiederebbero ben più di qualche riga. Tuttavia vi possiamo dire di controllate ogni singolo angolo, cassa, barile. Spostateli, rompeteli, incendiateli. Siate curiosi e inventivi.
Parlate con tutti (anche gli animali grazie al talento Amico degli Animali) e ovviamente giocate secondo il vostro stile senza stare troppo a pensare di aver fatto qualcosa di “giusto o sbagliato”. L’avventura di Divinity: Original Sin 2 la create voi man mano che sceglierete cosa fare, chi salvare e condannare, come il Magister Siwan a bordo della Serenissima…

Per lasciare le spiagge di Forte Gioia oltre a un personaggio skillato vi serviranno anche un team equilibrato. Cercate quindi di stringere alleanze e avere nel vostro team almeno un mago, un ladro e un guerriero che vi supportino. Voi sarete il jolly, colui che farà la differenza nelle battaglie.

Recap

Riassumendo, fatevi un’idea ben precisa di quale personaggio vorrete portare avanti: se un guerriero, ladro o mago seguendo quanto suggerito poco sopra. Iniziate a evolvere il vostro protagonista potenziando le abilità e portando “capacità” e “attributi” a livelli superiori. Stringete alleanze per creare un team equilibrato e infine non mancate di esplorare ogni dove e avere sempre un pizzico di curiosità.

Avatar

Videogiocatore, blogger, redattore, recensore, scrittore di fanfiction e... è tutto.

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.