Requisiti minimi Google Stadia PC, Android, iOS e TV

Google Stadia è destinato a cambiare in parte il modo in cui fruiamo i videogiochi, dopo il concetto di famiglia di dispositivi introdotto da Microsoft con il Play Anywhere e la virata del mercato verso il Cross Play, Google si appoggia a queste basi per introdurre la possibilità di avviare i giochi direttamente da Chrome su qualsiasi dispositivo, trasmettendo dati da una parte all’altra.

Tutti questi dispositivi necessitano però di requisiti minimi per essere usati, non tutti gli smartphone o le televisioni sono compatibili perciò vediamo di fare un po’ di chiarezza.

Requisiti minimi Google Stadia

Partiamo dal requisito minimo comune di questi dispositivi: l’account Google. Se non ne aveste ancora uno la prima cosa che dovete fare è crearlo. Attenzione però perché Stadia non è compatibile con gli account Google for Work, Education o con altri account gestiti. Se siete quindi in possesso di uno di questi account dovrete crearne uno nuovo.

Fatto questo, in base al dispositivo da voi scelto vi invitiamo a consultare i rispettivi requisiti riportati di seguito.

Se deciderete di giocare su computer, fisso o portatile che sia, dovrete accertarvi di avere un versione di Chrome abbastanza recente e una connessione minima di 10 Mbps per avviare il servizio. Per scrupolo vi consigliamo di verificare se non ci siano aggiornamenti in sospeso, non si sa mai. Per quel che riguarda invece le sessioni sui televisori i casi sono due: se il vostro televisore rientra nella categoria Smart TV vi basterà scaricare l’app di Stadia, altrimenti dovrete comprare un dispositivo come il Google Chromecast Ultra per “potenziare” la vostra tv e trasformarla in una smart tv. Non c’è nessun bisogno di cambiare il televisore. Ultimo ma non per questo meno importante è il mondo mobile. Al momento soltanto il Pixel 3 e il 3a supportano il servizio, ciò nonostante tutti i dispositivi Android dalla versione 6.0 in su e iOS dalla versione 11 in avanti possono abbonarsi e comprare giochi.

Fonte: Google.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.