Razze aliene Star Citizen: conosciamo gli extra terrestri

Come ogni buon universo fantascentifico anche quello creato dai ragazzi di Cloud Imperium Games è popolato da diverse specie aliene. Talvolta ostili, altre pacifiche, le razze aliene di Star Citizen promettono di donare non solo diversità al titolo, che verrà popolato con razze, strutture e culture diverse da quelle dell’uomo ma soprattutto profondità, elemento essenziale per i giocatori di ruolo.

Razze aliene Star Citizen

Nell’istante in cui stiamo scrivendo questo articolo lo svilppo del PE, Universo persistente, non è ancora terminato, le informazioni che trovate di seguito potrebbero quindi cambiare nel tempo.

Di seguito vi riportiamo l’elenco completo delle razze aliene di Star Citizen, estinte e ancora in vita.

Vanduul

La razza aliena di Star Citizen forse più famosa è quella dei Vanduul, a causa dell’importante visibilità che gli sviluppatori gli hanno dato in fase di sviluppo. I Vanduul sono una razza bipede senziente, nomade, divisa in membri maschili e femmili. Gli “uomini” passano la loro vita sulle navi da combattimento, riuniti in quelle che gli umani chiamano orde o clan. Le informazioni riguardo il sesso femminile di questa razza sono al momento sconosciute.
Il primo contatto con l’uomo avvenne nel 2681, e fin dal primo momento le loro intenzioni si sono mostrate bellicose, non solo nei loro confronti ma anche di quello di tutte le altre razze. Dopo svariati tentativi falliti di stabilire un contatto pacifico con i Vaduul, gli umani dovettero resistere ad una serie di attacchi ai loro sistemi, culminati il 2712 con la caduta di Caliban, Orion e Virgil. Da allora i clan Vanduul non cessano gli attacchi alle colonie umane nell’orlo esterno del territorio UEE.

La goccia che fece traboccare il vaso dell’umanità fu l’attacco a Vega II nel 2945, che spinse il Senato UEE a dichiarare formalmente guerra al popolo Vanduul, e ad iniziare un feroce scontro nel sistema di Oberon nel 1946.

Scopri di più sulla razza Vaduul. Storia, politica, società, tratti distintivi, religione e molto altro ti aspettano nella guida dedicata.

Xi’an

Gli Xi’an sono un’antica razza aliena di Star Citizen senziente, bipiede, in pace con gli uomini. Pacifici e calcolatori, assomigliano molto ad una versione aliena e futurista delle tartarughe terrestri.

Le informazioni sul loro conto non sono molte, quello che si sa è che un tempo vivevano su un lussureggiante pianeta tropicale chiamato RyiX’yan. Non sempre in cima alla catena alimentare, gli Xi’an un giorno decisero di abbandonare la loro terra natia guidati dal loro Imperatore.
La loro storia, come quella di molte altre razze, è costellata di conflitti e periodi bui.

Scopri la storia, la diplomazia e i sotterfugi Xi’an consultando la pagina a loro dedicata.

Banu

Terza razza aliena di Star Citizen presentata al pubblico in linea temporale, i Banu sono stati la prima razza aliena di Star Citizen a familiarizzare con gli umani. Focalizzati nello scambio e nel commercio, sono stati scoperti dall’uomo per puro caso grazie ad una nave sonda, che per poco non fece scoppiare una guerra tra le due razze per colpa di un proiettile sparato contro una nave Banu. Grazie all’accordo di pace e commerciale con gli umani permisero alla nostra razza di espandersi, riuscendo a trarne loro stessi dei benefici riuscendo ad aumentare la loro area di influenza e fondando un Protettorato Banu.

Sempre a caccia di cultura, i Banu volente o nolente sono sempre al centro di storie di intrighi.

Hadesians

Gli Hadesiani sono una razza aliena di Star Citizen che ha abitato il sistema di Ade fino a 300.000 anni prima gli eventi narrati in Squadron 42, quando si distrussero nel corso di una guerra civile a causa di armi di distruzione planetaria. Dalla forma tondeggiante, alti sette o otto piedi, gli Hadesiani erano caratterizzati da un busto tozzo con lunghe appendici e due lunghe braccia.

Il popolo Hadesiano è ormai estinto da centinaia di anni.

Kr’Thak

Dal nome quasi impronunciabile, i Kr’Thak possono essere definiti come una civiltà dello spazio abitante del sistema di Krell. In conflitto da 800 anni con il popolo Xi’an, definito come le guerre dello spirito, non sono mai entrati in diretto contatto con gli umani a causa della alleanza che questi hanno con gli Xi’an.

Tevarin

Prima razza aliena di Star Citizen con la quale l’umanità sia mai entrata in guerra, per ben due volte, la razza Taverin sebbene non fosse a livello tecnologico avanzata come gli umani decise di muovere guerra per impadronirsi delle risorse dell’umanità. Sotto la guida di Ivar Messer, giovane ufficiale umano, i Tevarin vennero sconfitti nonostante la loro incredibile resistenza e strategia bellica. Una volta presa la decisione da parte dell’UEE di terra-formare il pianeta molti Tevarin decisero di scappare verso i sistemi Banu o Xi’an, mentre altri rimasero sotto il comando umano.

Dopo aver tentato invano di riprendere il controllo del loro pianeta natio, prima chiamato Kaleeth e poi rinominato Elysium IV dagli umani, lo spirito Tevarin si ruppe irrimediabilmente, cementando il controllo dell’UEE sul pianeta.

Orms

Facente parte delle razze aliene di Star Citizen senzienti, gli Orms vivono nella regione polare del pianeta Xis’ facente parte del sistema Kellog. Negli ultimi 300 anni gli Orms hanno sviluppato un complesso sistema sociale, basato sull’utilizzo di enormi monoliti di pietre simili agli stone age terrestri.

Protetti dalla razza umana dal Trattato di scambio equo, che impedisce la terra-formazione e l’astrazione mineraria su pianeti abitati da civiltà giovani capaci di crescere, gli Orms sono sotto il costante controllo dell’umanità, che veglia in segreto su di loro. A nessuno è infatti permesso di atterrare sulla superficie del pianeta, anche se questo non scoraggia il mercato nero e i trafficanti dall’astenersi dai loro affari.

Osonian

Abitanti del pianeta Oso II, gli Osoniani sono una razza aliena ancora primitiva dotata di multipli arti. Come il popolo degli Orms anche gli Osoniani godono della protezione dell’UEE e del Trattato di scambio equo.

Civiltà sconosciuta

L’unica storia nota all’umanità di questa sconosciuta civiltà è che nei tempi che furono risiedeva nel sistema di Kins II, successivamente occupato dai Banu. Chi pensa che il popolo dei Banu abbia sterminato questa razza aliena di Star Citizen si sbaglia di grosso perché quando questi misero piede sulla superficie del pianeta non trovarono altro che rovine abbandonate e nessuna forma di vita.

Civiltà sconosciuta (estinta)

Facente una volta parte di una biodiversità unica, questo popolo ormai estinto appartenente al pianeta Vale, venne sterminato dalla razza umana sotto la guida di Ivan Messer. In uno di quelli che viene definito uno dei peggiori periodi dell’UEE, gli uomini sostituirono l’atmosfera massacrando la biodiversità. Dalla caduta di Messer gli scienziati terrestri hanno cercato invano di riparare al danno, ponendo il pianeta sotto l’ala del Trattato di protezione.

Civiltà sconosciuta

Questa terza civiltà sconosciuta dell’Universo persistente è forse l’unica che potrebbe non rientrare in questa categoria. Abitante del pianeta Genesis II, questa razza aliena dalla forma simil cefalopode ha da poco messo piede sulla terraferma, iniziando violenti scontri che le specie dominanti. Essendo sotto il controllo del Fair Change Act. vengono ad oggi lasciati agire indisturbati.

Lingue aliene

Terminata la lista delle razze aliene di Star Citizen è arrivato il momento di andare un po’ più in profondità andando a osservare le lingue aliene. Stando ad un comunicato ufficiale proveniente dalla stessa Cloud Imperium Games, le tre principali razze aliene all’interno del titolo avranno ognuna il proprio idioma. Le razze aliene di Star Citizen in questione sono i Banu, gli Xi’an e i Vanduul.

Nel comunicato oltre a far presente che le lingue non saranno una mera traduzione di una o più lingue esistenti, tanto meno versi gutturali messi insieme, ma lingue uniche e ben strutturate, il team ha rivelato che per costruire questa parte del titolo si sono avvalsi di esperti del settore con svariati anni di esperienza nel mondo di Hollywood, con artisti che hanno lavorato giusto per citare due film su Star Trek: into Darkness e Avatar.